CASTIGLIONE IN TEVERINA – Con la deliberazione n.156 della Giunta regionale del 14 aprile scorso la Regione Lazio ha autorizzato l’ATER della Provincia di Viterbo all’utilizzo dei fondi provenienti dalle alienazioni degli alloggi e contabilizzati nella Gestione Speciale, ai sensi della Legge n. 560/93, per l’integrazione dell’intervento di recupero e riqualificazione del comparto abitativo nel Borgo di Castiglione in Teverina, zona Largo del Bivio, da destinare ad alloggi per l’edilizia residenziale pubblica.

 

Si tratta di fondi per un importo di 260.000 euro che si vanno ad aggiungere ai 739.000 euro che la Giunta regionale nel 2003 autorizzò all’utilizzo l’ATER di Viterbo per la realizzazione dello stesso intervento ma che per varie vicissitudini non furono mai disponibili e che ora grazie al recupero, all’integrazione e alla disponibilità di tali somme si sono poste concrete condizioni per la realizzazione di tale opera. Soddisfazione esprime il Sindaco Mirco Luzi (foto) “Ringrazio il Commissario Straordinario dell’ATER di Viterbo Pierluigi Bianchi, il Consigliere regionale Enrico Panunzi e il Presidente della Giunta Regione Nicola Zingaretti per l’interesse e la volontà di perseguire la realizzazione di tale intervento che, oltre ad offrire una maggiore disponibilità di alloggi residenziali pubblici e quindi a dare una risposta sul piano assistenziale abitativo alle famiglie castiglionesi, consentirà al contempo un importante riqualificazione di quel comparto del Borgo”.

 

“Ora – conclude Luzi – dopo anni di attesa, auspico che l’ATER di Viterbo possa procedere più celermente possibile nella conclusione della progettazione definitiva/esecutiva e all’avvio della realizzazione dell’intervento, potendo contare su ogni forma di collaborazione da parte dell’Amministrazione comunale”.

Commenta con il tuo account Facebook