«UNITI PER LA PROFESSIONE è una delle due liste candidate alle prossime elezioni per il rinnovo degli Organi dell’O.P.I. di Viterbo che si svolgeranno dal 27 al 29 novembre e qui vorremmo presentarci per far conoscere il nostro programma e quali sono le attività e le funzioni che ha questo ente, così che i cittadini e le cittadine possano sapere chi siamo e cosa possiamo fare per loro.

Per questo – comunicano dalla Lista “Uniti per la Professione” – abbiamo definito obiettivi chiari rivolti ai cittadini stessi ma a anche agli infermieri e gli studenti futuri colleghi.

Le nostre priorità vertono all’implementazione della comunicazione con il professionista e la comunità attraverso un sito internet aggiornato e di facile accesso nonché l’utilizzo dei social, creando una relazione più accessibile coinvolgendo e ascoltando proposte e idee di tutti i colleghi presenti nel pubblico e nel privato ma anche i liberi professionisti.

È nostra intenzione aprire uno sportello per l’educazione alla salute nei confronti del cittadino che migliori la gestione delle patologie croniche e faciliti l’accesso ai servizi.

Installeremo uno student point riservato agli studenti di infermieristica che possa essere sfruttato anche per chiunque voglia applicarsi a consultare e sviluppare ricerche scientifiche. Attiveremo ulteriori sportelli in favore degli iscritti per l’orientamento giuridico e finanziario nonché di ascolto psicologico per gli operatori sottoposti ad elevati gradi di stress. Promuoveremo la formazione, l’accrescimento professionale e l’accreditamento ECM istituendo la figura del tutor clinico e garantendo corsi di aggiornamento attraverso corsi Ecm e Fad per tutti gli iscritti.

Andremo a stipulare convenzioni a favore degli iscritti con società di servizi ed enti commerciali. Infine vorremmo attivare un supporto e un tutoraggio alla formazione dell’infermiere di famiglia.

L’ordine è un ente pubblico non economico ed autofinanziato dagli stessi iscritti (infermieri ed infermieri pediatrici) senza oneri per la finanza pubblica e ha come obiettivo principale quello di promuovere e assicurare l’indipendenza, l’autonomia e la responsabilità dei professionisti iscritti e di garantire la tutela della salute dei cittadini salvaguardando i diritti umani ed i principi etici indicati nel codice deontologico professionale. Questa tutela deriva dalla funzione di vigilanza e controllo utile a contrastare abusi di professione infermieristica».