Adelio Gregori: “Stabilità, trasparenza, opere pubbliche e sostegno alle attività produttive. Queste le parole chiave”

 

Conti in ordine e in trasparenza, investimenti in opere pubbliche, sgravi per le attività produttive.

Questi alcuni degli aspetti qualificanti del bilancio di previsione 2021 – 2023 e del programma triennale delle opere pubbliche del Comune di Vallerano, discussi ed approvati nel corso dell’ultima seduta del consiglio comunale che si è svolta lunedì 26 aprile.

“Un documento che – spiega il sindaco Adelio Gregori -, in continuità con il lavoro impostato negli ultimi tre anni, tende a garantire stabilità, trasparenza e ordine alle casse comunali. Cosa non scontata, se guardiamo ad altre realtà amministrative locali, e, soprattutto, necessaria, particolarmente con la congiuntura pandemica ancora in corso. Per poter programmare e pianificare azioni di sviluppo, progetti di crescita e di sostegno per le realtà sociali più esposte, partire da basi solide è una condizione imprescindibile”.

“Il nostro Comune – aggiunge l’assessore al Bilancio, Maurizio Parisi –  come tantissimi in Italia, privi di entrate aggiuntive, ogni anno si trova nelle condizioni di dover predisporre il bilancio, con un margine tiratissimo di discrezionalità. L’aver lavorato seriamente, tuttavia, ci ha concesso, ad esempio, di venire incontro alle esigenze delle attività produttive danneggiate dal Covid. Abbiamo, infatti, destinato totalmente i fondi ricevuti dal Governo, pari a oltre 7mila euro, alle attività produttive del nostro paese, tramite uno sgravio sull’IMU e sulla Tosap. Per quanto riguarda la Tari, abbiamo deciso di rinviare il Pef in attesa di possibili fondi del Governo, al fine di valutare eventuali riduzioni della stessa sempre a beneficio delle attività produttive”.

Stabilità, quindi, ma anche prospettive di sviluppo attraverso numerose opere pubbliche, i cui cantieri sono in parte già aperti e in parte in fase di avvio, grazie a progetti che, per la stragrande maggior parte dei casi, sono stati finanziati, per un importo complessivo di oltre 4milioni di euro, dal Governo e dalla Regione Lazio.

“Questo – aggiunge l’assessore ai Lavori Pubblici, Luca Poleggi – a testimonianza della buona capacità che abbiamo dimostrato di pianificare e di presentare progetti che qualificano il territorio e che rispondono a specifiche esigenze legate alla necessità di potenziare e di mettere in sicurezza le nostre infrastrutture, di offrire una visione di sviluppo puntando sulla socialità, sul nostro patrimonio storico, artistico e culturale, su una crescita complessiva come comunità”.

“Avere un bilancio in ordine – conclude il sindaco Gregori – ha anche consentito all’Amministrazione comunale di investire con fondi propri su progetti che riteniamo strategici, come l’acquisto del nuovo scuolabus o sui lavori di ristrutturazione del campo sportivo, senza passare per eventuali canali di finanziamento e, quindi, avendo certezza della loro realizzazione. Su questo ed altri aspetti, in Consiglio comunale si è sviluppata una discussione, anche accesa. Come è sempre accaduto in questi anni, abbiamo ascoltato, abbiamo difeso la correttezza del nostro operato, abbiamo accolto e fatto nostre le critiche costruttive e rispedito al mittente le osservazioni evidentemente strumentali. Nel frattempo proseguiamo a percorrere il cammino che abbiamo tracciato. Con convinzione e con serietà”.