VIGNANELLO – L’ultimo consiglio comunale del 30 novembre, ha fatto proprio quanto previsto dalla legge 164/2014, art. 24, meglio conosciuta come “baratto amministrativo”. “Prendendo atto della situazione economica di grave crisi che sta attraversando il nostro territorio, e in considerazione che alcune fasce sociali di cittadini sono impossibilitati a pagare i tributi comunali, abbiamo ritenuto intervenire con questa misura prevista dalla legge 164/2014 – così il Sindaco Vincenzo Grasselli (foto) -“.

 

“Il baratto amministrativo ci offre un doppio vantaggio: da un lato i contribuenti in difficoltà possono assolvere ai propri doveri e dell’altro il comune può usufruire di forza lavoro in un periodo dove scarseggiano risorse -ci dice la consigliera Cristina Olivieri-. Gli interventi possono riguardare la pulizia, la manutenzione, l’abbellimento di aree verdi, piazze, strade, ovvero interventi volti al decoro urbano e al recupero di aree degradate”. Nelle prossime settimane gli uffici competenti procederanno ad informare in maniera dettagliata sui modi di presentazione delle domande.

Commenta con il tuo account Facebook