VIGNANELLO – Giovedì pomeriggio, alle ore 19,00, il consiglio comunale di Vignanello si raduna in sessione aperta per approvare una mozione contro gli episodi di violenza che si sono verificati lo scorso 20 marzo. “L’amministrazione comunale di Vignanello -si legge in una nota- condanna con forza l’atto di violenza, di probabile matrice politica, avvenuto nei giorni scorsi. Il profondo sdegno è il sentimento che si è manifestato nell’intera comunità locale. Questi episodi di così inaudita intolleranza, ai valori dialettici della democrazia e al rispetto dei diritti di ognuno, ci fanno piombare in un conservatorismo bieco e pericoloso. Il valore essenziale del rispetto e del confronto è un dovere civile e morale per chiunque ha a cuore il progresso sociale di questa nostra terra”.

 

“Rifiutiamo in modo fermo e deciso ogni prepotenza, ogni atto di prevaricazione e di violenza -ci dice il sindaco Vincenzo Grasselli-. Consideriamo la violenza un non-valore. L’educazione alla non-violenza non significa però incamminarsi sulla strada della rinuncia politica. Il consiglio di giovedì ne è una testimonianza; chi amministra una comunità ha un compito alto e irrinunciabile: quello di prendere coscienza di questa situazione storica e operare con fermezza ed intelligenza perché la barca ove è imbarcato il genere umano non solo non affondi sotto i colpi della violenza, ma avanzi con accresciuta accelerazione verso il porto della pace, dello sviluppo, dell’unità e della promozione civile”.

Commenta con il tuo account Facebook