«I cittadini hanno deciso, lo snellimento e l’efficientamento del Parlamento è realtà. Oggi è stato compiuto il primo passo verso un nuovo cammino di riforme che renderanno l’Italia più efficiente e moderna.

Una grande vittoria del M5s, unica forza politica che ci ha messo la faccia e che ha dato dimostrazione di sapere cosa vogliono gli italiani e dare loro risposte concrete. Nessuna delle altre forze politiche ha voluto impegnarsi in prima persona, questo significa che la lontananza dai cittadini è ormai incolmabile.

Alla vigilia del voto, in caso di sconfitta del Si, tutti i sostenitori del no, palesi e occulti, erano pronti a chiedere elezioni anticipate…ed ora? Ora che ha vinto il Sì? Cosa faranno i sostenitori del no? Si dimetteranno? O faranno le solite giravolte linguistiche in un politichese ormai comprensibile solo a loro?»