REGIONE – “Abbiamo vinto la battaglia per la proroga del Piano Casa, una battaglia politica che il centrodestra alla Regione Lazio ha portato avanti in modo compatto e con grande forza. La manovra finanziaria targata Zingaretti, anche per il 2017, non risolve alcun problema serio dei cittadini e delle imprese del Lazio: con la proroga del Piano Casa possiamo essere fieri di aver risposto alle esigenze avanzate da cittadini, artigiani, piccole aziende e comuni del nostro territorio”.

E’ quanto dichiara il consigliere regionale del Lazio, Daniele Sabatini.

“Insieme ai consiglieri Di Paolo, Malcotti, Cangemi e De Lillo –aggiunge – abbiamo centrato, inoltre, alcuni importanti obiettivi che rivendichiamo con soddisfazione tra cui l’istituzione della commissione specifica sul terremoto, l’abolizione dell’inutile tassa di concessione sulle agenzie di viaggio del Lazio, i fondi per i territori colpiti dalla tromba d’aria di novembre. Siamo riusciti a migliorare una manovra che, anche quest’anno, è arrivata in Consiglio regionale, in ritardo e senza alcuna visione strategica per lo sviluppo del Lazio, introducendo misure e correttivi per assicurare maggiori risorse ai comuni in difficoltà e interventi a favore delle fasce più fragili della popolazione. Un buon risultato per l’opposizione nonostante la manifesta incapacità del centrosinistra che ha partorito due submaxiemendamenti per salvare la faccia e il bilancio, impedendo un sano confronto e mostrando ancora una volta tutta l’inadeguatezza della Giunta Zingaretti e della sua maggioranza”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email