Rispettati tutti gli equilibri contabili. Nuovi recuperi tributari e più entrate per sicurezza, Protezione Civile e gestione Covid

Lo scorso 30 novembre 2021 si è tenuto il terzo consiglio comunale di Vitorchiano dall’elezione dell’amministrazione Grassotti, moderato dal presidente Giuseppe Santini. All’ordine del giorno le variazioni di bilancio 2021-2023, nell’ultima finestra temporale disponibile, anche con il fine di monitorare l’andamento gestionale dell’ente e il rispetto dei principi contabili.

Inoltre, la discussione, così come nel 2020, ha inteso verificare l’impatto sul bilancio di entrate e spese contemperate dalle misure economiche adottate a livello nazionale e locale per contrastare l’emergenza sanitaria. Quanto approvato recepisce anche il nuovo DL 73 del 25 maggio circa l’istituzione e la gestione del FAL (Fondo Anticipazione Liquidità) relativo alla gestione di somme finanziarie da coprire con le entrate correnti e non più con l’applicazione del risultato di amministrazione, un aspetto questo con consistenti e inevitabili ricadute dal punto di vista contabile.

Le variazioni di bilancio, illustrate dall’assessore al bilancio Ester Ielmoni e approvate dal consiglio comunale di Vitorchiano, si sono rese necessarie per prendere atto dei flussi reali rispetto a quanto preventivato nei mesi passati, in considerazione di introiti, costi e risparmi registrati rispetto alle ipotesi iniziali. Una parte sono variazioni “interne”, relative a somme girate dai responsabili degli uffici da capitoli di bilancio capienti ad altri in deficit. Un’altra parte si riferisce invece a partite “esterne” sia per maggiori spese, tra cui quelle a copertura di contenziosi nati nel 2012 a fronte di problematiche precedenti e finalmente chiusi, e quelle per la realizzazione di un ponte radio per la Protezione Civile; sia per maggiori entrate, come i finanziamenti ottenuti per l’ampliamento dell’impianto di video sorveglianza sul territorio o ulteriori fondi centrali per la gestione dell’emergenza sanitaria.

Anche quest’anno si sono registrati nuovi recuperi tributari relativi a IMU non pagata negli anni passati: un tassello chiave per portare avanti un progetto fiscale di più ampio respiro, basato sul concetto di pagare tutti per pagare meno. Alla variazione è stato quindi applicato anche il risultato di amministrazione approvato ad agosto per 248.144,77 euro. La delibera votata e resa immediatamente esecutiva è stata ovviamente accompagnata dal positivo parere del revisore dei conti circa il rispetto degli equilibri di bilancio.

Articolo precedenteLega Viterbo, Andrea Micci Segretario della sezione Viterbo
Articolo successivoJuniores, Montefiascone vince con Boreale