«Un comunicato grottesco, – si legge in una nota della maggioranza consiliare del Comune di Vitorchiano – in cui la minoranza dimostra di non conoscere cosa sia stato realmente fatto con i fondi Covid-19 che la Regione e lo Stato hanno inviato al Comune di Vitorchiano e agli altri comuni. Parole con cui si contesta inspiegabilmente il sostegno dato alle persone anziane in questo periodo di pandemia, senza peraltro far riferimento a tutte le altre numerose iniziative portate avanti per contrastare questa emergenza.

Non possiamo non evidenziare il totale smarrimento di rotta di una minoranza incapace di fare proposte nell’arco di tutta la consiliatura e ora anche incapace di dire semplicemente quello che legittimamente può non piacerle. L’oggetto delle assurde critiche sono addirittura alcune scelte per affrontare la pandemia, tra decine e decine di decisioni prese: ci riferiamo in particolare ad un piccolo sostegno dato alle persone anziane.

Torniamo quindi all’attualità. Veramente curioso, ma forse anche inaccettabile, come una piccola parte della minoranza non ricordi lo sforzo fatto in questi mesi dall’amministrazione comunale per portare avanti le numerosissime iniziative in questo anno di pandemia: organizzazione e distribuzione dei buoni alimentari alle famiglie in situazione di disagio economico (fatta in più tranche), sanificazione di immobili e aree all’aperto, acquisto di mascherine, erogazione dei servizi straordinari della Regione in termini di sostegno alla locazione, organizzazione in sicurezza dei campi estivi, adeguamento degli edifici scolastici permettendo di avviare le lezioni, acquisto di strumenti autonomi per la sanificazione dei mezzi, riduzioni in bolletta TARI destinate alle attività commerciali che hanno dovuto limitare l’apertura al pubblico, bonus TARI alle utenze disagiate, consegna a domicilio (grazie anche al contributo della Protezione civile) di farmaci e alimenti nel periodo più duro della pandemia. A queste e ad altre attività si è aggiunta quella di offrire un po’ di sollievo alle persone ultra ottantenni con la consegna, durante le vacanze di Natale, a loro come a tutte le famiglie in condizioni di disagio, di un pacco alimentare come segnale di vicinanza di un’intera comunità; si è trattato peraltro di una iniziativa per esprimere vicinanza alla categoria di popolazione che sta pagando un prezzo molto alto, in termini sociali e di salute, durante questa pandemia.

Quindi veramente di basso profilo gli attacchi dell'”ex ex” sindaco che dichiara che lui avrebbe escluso di sostenere le persone anziane. Ancora più assurdo quando l’”ex ex” sindaco parla di campagna elettorale ma si dimentica dei soldi spesi negli anni precedenti al 2010 per “gingilli” distribuiti a pioggia sul territorio e in quel caso sicuramente per il solo scopo elettorale. Noi reputiamo che sia un nostro compito fondamentale sostenere con la vicinanza, con un pensiero o meglio con un gesto una parte di cittadini, in particolare gli anziani, che hanno patito le conseguenze della pandemia.

Permetteteci di aggiungere una nota polemica: è facile per questi signori della minoranza criticare dal salotto. In un anno non hanno proposto nulla, non si sono fatti mai vedere restando comodi davanti al camino di casa, hanno beneficiato dei servizi offerti come tutti i cittadini e oggi, avvicinandosi le elezioni, si permettono di alzare quella mano che, se fossero persone politicamente serie, avrebbero alzato per tempo e in altre sedi. La verità che questa parte di minoranza non ha voglia di sostenere e far crescere Vitorchiano, preferendo le polemiche da salotto. Ma Vitorchiano, fortunatamente, ha già ben giudicato quel “modo bizzarro” di gestire la cosa pubblica con le elezioni del 2016».