“Nella proposta di deliberazione del Consiglio Comunale di Vitorchiano n.26 del 24/05/2022, sulle richiesta avanzata dalla regione Lazio per un ingresso del SII (Sistema idrico integrato) comunale nel gestore unico (Talete) dell’ATO 1 Lazio Nord, portata in Consiglio Comunale il 27/05/2022, – comunica il consigliere comunale Alessio Marzo – leggiamo che si dà atto del fatto che non ci siano i tempi, le modalità, i contenuti per poter dare seguito alla lettera della regione Lazio ricevuta il 12 maggio 2022, mantenendo una gestione autonoma del servizio.

Ribadendo il rallegramento per la decisione presa, vorremmo sottolineare che, però, purtroppo, la comunicazione di tale decisione non è stata effettuata in maniera trasparente, come sarebbe stato corretto nei confronti dei cittadini interessati. In particolare, si è evitato di riportare la puntualizzazione fatta in Consiglio dal sottoscritto, che ha permesso di integrare adeguatamente e fuori da ambiguità quanto votato e approvato (con 11 voti favorevoli, un astenuto e un assente) esplicitando la contrarietà all’ingresso in Talete, al di là di tempo e modi.
Probabilmente si tratta di una “delicatezza” nei confronti della Regione da parte della nostra Amministrazione, che mostra un atteggiamento di reverenza. Da ciò che comunicano si può infatti evincere che non accettiamo solo perché “non ci sono i tempi le modalità e i contenuti”, ma il Consiglio, in realtà, si è espresso diversamente.
Crediamo fortemente che questioni così delicate meritino di essere trattate in modo meno vago e comunicate in modo coraggioso e meno servile. Siamo dispiaciuti, inoltre, del fatto che, nella stesura di un atto cosi importante, delicato e sentito, non sia stato invitato a partecipare tutto il Consiglio Comunale”.

Articolo precedenteCivita Castellana, nuova Giunta comunale
Articolo successivoSutri, un nuovo e importante riconoscimento per l’Antichissima Città