ACQUAPENDENTE – Il giovane panettiere Fabio Saleppico, ricoprirà il ruolo di Signore di Sant’Antonio Abate per l’Edizione 2016 della Festa aquesiana in programma Sabato 16 e Domenica 17 Gennaio. La figura del Signore (il primo Giuseppe Martello nell’anno 1950) ricoprirà sicuramente in questo anno appena nato un ruolo notevolmente importante: quello di apripista eventi di una stagione interamente dedicata a festeggiare l’850 anniversario del Miracolo della Madonna del Fiore. La giornata ufficiale di Fabio inizierà la mattina di Domenica 17, anche se il giorno prima si recherà a far visita ai festaroli impegnati a cuocere ed a distribuire la minestra di fave ai cittadini presso la Chiesa di Santa Caterina.

 

Gli stessi festaroli ed un numero ristretto di invitati si recheranno il giorno della Festa presso la sua abitazione di Località Carmine 9 dove verrà dato inizio ad un corteo per le vie del paese per arrivare alla Chiesa di Santa Caterina. Le carrozze trainate da cavalli saranno opportunamente infioccate con fiori freschi e di carta, nastri e rami con foglie verdi. Dopo l’incontro con il Signore dell’anno precedente e di quello successivo, Fabio assisterà alla Santa Messa e ripercorrerà le vie del paese con i due Signori sulla carrozza. Due le soste previste: davanti all’Ospedale dove verranno donati i biscotti di Sant’Antonio ai degenti ed un’altra alla Casa di Riposo San Giuseppe. Poi al via il consueto rinfresco per i cittadini. Ospite illustre di Fabio e della Festa il Vescovo della Diocesi di Viterbo Lino Fumagalli.

 

Assieme al Parroco Don Enrico Castauro ed ai suoi collaboratori prenderà parte alla processione con la statua del Santo lungo il centro storico ma, soprattutto, officierà una Santa Messa presso la Basilica Concattedrale del Santo Sepolcro, al termine della quale si avvierà sul sagrato della Chiesa impartendo la benedizione al popolo ed agli animali con le parole “Dio, autore e largitore di tutti i doni, che anche dagli animali trai un sostegno per le fatiche e le necessità degli uomini, fa, te ne preghiamo che per intercessione di Sant’Antonio Abate, queste tue creature, necessarie al nostro sostentamento, ci siano anche di valido aiuto nelle varie occorrenze della nostra vita. PER CRISTO NOSTRO SIGNORE AMEN”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email