VITERBO – Un mese di importanti attività alla Scuola alberghiera della Provincia di Viterbo. Fino al 15 febbraio 2015 sarà, infatti, possibile iscriversi, per l’anno scolastico 2015/2016, ai due corsi che si tengono nell’istituto che ha sede nei locali di via Alessandro Volta a Viterbo: operatore della ristorazione Commis di sala-bar e operatore della ristorazione Commis di cucina. Il percorso formativo ha durata di tre anni ed è valido ai fini dell’assolvimento dell’obbligo scolastico.

 

La struttura didattica organizzativa è divisa in settimane in cui si alternano pratica e lezioni teoriche. Queste le materie di studio: competenze linguistiche, storico sociali, scientifico matematiche; informatica; inglese, francese; merceologia; igiene; alimentazione; geografia turistica; tecnica professionale; enologia; attività fisica. Per quanto concerne le attività pratiche, sono invece previste pratica di sala, pratica di cucina e stage in aziende della ristorazione. L’obiettivo che la Scuola alberghiera della Provincia di Viterbo si propone è quello di formare giovani per dare loro una stabile occupazione nel settore alberghiero e della ristorazione. Per questo compito sono fondamentali i rapporti che la scuola mantiene con gli imprenditori e le associazioni del territorio: l’organizzazione e il legame con il mondo del lavoro sanciscono l’importante ruolo che ormai da anni l’istituto svolge nella formazione del personale qualificato nei servizi alberghieri.

 

Al fine di facilitare il contatto tra i giovani che intendono intraprendere questo percorso di studi e il centro professionale stesso, sabato 14 febbraio dalle ore 15 alle ore 18, e domenica 15 febbraio dalle ore 10 alle ore 18, tornerà l’iniziativa “Scuola Aperta”, grazie alla quale sarà possibile ricevere informazioni sulle attività e sulle reali opportunità offerte dalla struttura della Provincia.

 

“La Scuola alberghiera gestita della Provincia di Viterbo rappresenta un punto di riferimento essenziale per la formazione di personale qualificato nei settori dei servizi alberghieri e della ristorazione – spiega l’assessore Franco Vita (foto) -, offrendo a tanti giovani in età di obbligo scolastico un’opportunità concreta di costruirsi una professione. Lo sviluppo turistico del territorio passa anche e soprattutto attraverso servizi ricettivi di qualità ed è per questo che è importante promuovere i corsi che vengono tenuti in questo istituto”.

Commenta con il tuo account Facebook