Nella serata di sabato 11 luglio corrente, nell’ambito di specifici servizi mirati a contrastare lo spaccio di droga nel territorio della Tuscia,  gli uomini della Polizia di Stato della  Squadra Mobile della Questura di Viterbo hanno proceduto all’arresto in flagranza perdetenzione di stupefacenti a fini di spaccio di una cittadina viterbese di 27 anni, abitante in centro storico e gravata da precedenti specifici.

A seguito di attività di osservazione e controllo compiuta dagli investigatori della Polizia di Stato, la predetta è stata fermata in strada, mentre aveva con sé una borsa al cui interno i poliziotti della Squadra Mobile  hanno trovato cinquanta pasticche viola di metanfetamina (MDMA) per un peso di 25,6 grammi, amfetamina (MD) per un peso di 18,8 grammi, sostanza in polvere per 30,6 grammi presumibilmente usata per il taglio dello stupefacente, ed un bilancino di precisione.

Su direttiva del P.M. procedente Dott.ssa Conti, l’indagata è stata posta agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida, all’esito della quale il G.I.P. ha confermato l’applicazione di detta misura cautelare.