ACQUAPENDENTE – Il Torneo interregionale di pallacanestro femminile dedicato a “Cesare Rubini” che ha visto premiata in quel di Bologna come migliore giocatrice umbra la brava aquesiana Carlotta Gaggioli, si illumina grazie anche alle statistiche di un’altra stellina “made” ASD Cestistica Azzurra Orvieto: la toscana Giulia Magini.

 

L’atleta che fa parte del “roster Under 16” allenato durante l’anno dal coach aquesiano Paolo Antonaroli e dal Direttore Sportivo Livia Olimpieri ha esordito nella sfida contro la Campania con 10 punti (un canestro da due punti su tre tentativi, un canestro da tre punti su cinque tentativi, cinque tiri liberi da un punto ed un assist). Nella sfida contro la Puglia arrivano 12 punti (quattro canestri da due punti su nove tentativi, quattro tiri liberi da un punti, nove rimbalzi). Nella sfida contro la Toscana 2 i punti messi a segno (un canestro da due su quattro tentativi).

 

Contro l’Abruzzo arrivano sei punti (tre canestri da due su otto tentativi e tre assist). Nella sfida contro la Campania 6 punti in totale (un canestro da due su cinque tentativi, tre tiri liberi da un punto e tre assist). Nella sfida finale contro il Trentino Alto Adice, infine, 7 punti (un canestro da due su quattro tentativi, cinque punti su tiri liberi da uno ed un assist). Il dato più prezioso arriva nel finale. Giulia ha infatti conquistato il quarto posto assoluto nella realizzazione dei tiri liberi (percentuale finale del 72%).

Commenta con il tuo account Facebook