Massimiliano Chindemi

 

VITERBO – “Gloria” di Raffaele Ascenzi è la nuova Macchina di Santa Rosa. Barocca nello stile, fedele alla tradizione e ispirata al reliquiario contenente il cuore della Santa, “Gloria” ha avuto la meglio sulla concorrenza composta da altri 42 modelli, ottenendo ben 90 punti. Ad annunciarlo, nell’affolatissimo ufficio di via Garbini (location troppo piccola per ospitare un evento così importante), il dirigente comunale Stefano Menghini, capo della commissione giudicatrice formata da cinque componenti.

 

Seconda classificata “Rosa nel cuore” (85 punti), di Eleonora Pietrini di Grotte Santo Stefano, avente per ideatori Gianluca Di Prospero e il geom. Federico Chiatti. Terza “Nell’incanto del suo percorso di fede” (82 punti), di Tiziano Grossi, Vincenza Ficulle e Danilo Belella.

 

Grande soddisfazione e immensa gioia per Ascenzi, che bissa così il successo di “Ali di Luce”, Macchina da lui sempre ideata e trasportata dal 2003 al 2008. “Vincere è un’emozione grandissima – ha dichiarato a caldo l’ideatore – che intendo condividere con la mia famiglia e con il mio gruppo di lavoro”.

 

Di seguito le dichiarazioni di Raffaele Ascenzi subito dopo essere stato eletto vincitore.

 


 

Foto G de Zanet - La nuova Macchina di Santa Rosa (2)

 

Foto G de Zanet - La nuova Macchina di Santa Rosa (3)

 

Foto G de Zanet - La nuova Macchina di Santa Rosa (4)

 

Foto G de Zanet - La nuova Macchina di Santa Rosa (5)

 

Foto G de Zanet - La nuova Macchina di Santa Rosa (6)

 

Foto G de Zanet - La nuova Macchina di Santa Rosa (7)

 

Foto G de Zanet - La nuova Macchina di Santa Rosa (8)

 

Foto G de Zanet - La nuova Macchina di Santa Rosa (9)

 

Foto G de Zanet - La nuova Macchina di Santa Rosa (10)

 

Foto G de Zanet - La nuova Macchina di Santa Rosa (11)

 

Foto G de Zanet - La nuova Macchina di Santa Rosa (12)

 

nuova macchina

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email