Felice Arletti

CANEPINA – La Tuscia e i suoi prodotti tipici e tradizionali saranno di nuovo protagonisti de “La prova del cuoco”, la trasmissione di Rai Uno condotta da Antonella Clerici e Beppe Bigazzi. Domani mattina (sabato 16 gennaio) alla dodici, Felice Arletti, proprietario dell’Agriristoro “Il Calice e la stella” di Canepina, un suggestivo locale d’epoca medievale addossato alle mura castellane del paese, vincitore della puntata di sabato scorso, affronterà una nuova sfida, presentando piatti a base di lenticchie di Onano, i ceci del solco dritto di Valentano e i fagioli del purgatorio di Gradoli.

 

Una scelta, quella delle ricette a base di legumi storici del Viterbese, compiuta anche in omaggio alla decisione del Fai di dichiarare il 2016 anno internazionale dei legumi. Ma non mancheranno nemmeno domani i formaggi caprini e le castagne dei Monti Cimini.

 

Felice Arletti e il suo “Calice e la stella” dedicheranno così un altro grande spot al territorio. Ogni puntata de “La prova del cuoco” è seguita in media da oltre sei milioni di telespettatori. Il finale della sfida sarà ancora una volta dedicato alla castagna, della quale Canepina è la principale produttrice a livello regionale. Storicamente chiamata “farina dei poveri” o “albero della vita” per essere stata una delle principali fonti alimentari delle comunità di montagna fino al 1500, quando fu sostituita dalla patata importata dall’America.

 

Sui Cimini la castagna domestica e coltivata da oltre mille anni. Oltre al grande valore economico derivante dalla produzione del frutto che del legname, la castagna ha anche un forte e profondo significato antropologico ancorché culinario e storico.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email