VITERBO – La storia torna a Viterbo, Viterbo torna alla storia. Da ieri pomeriggio il centro della città è diventato un villaggio medievale, con sfumature fantasy. Merito di Ludika 1243, che in attesa della battagliola campale di domenica, ha trasformato lo storico quartiere di San Pellegrino in un piccolo centro del Duecento con figuranti in costumi, arcieri e uomini in arme in piena esercitazione.

 

La magia inizia da piazza San Carluccio, base di partenza del corteo di giullari, maschere e figuranti, che hanno attraversato la città comunicando al mondo “moderno” che nel cuore della città il tempo si sarebbe fermato fino a domenica. E’ iniziata quindi la XV edizione, ricca come sempre di eventi e manifestazioni che fanno mettere tutti alla prova, con giochi d’intelletto e abilità. Un grandissimo “archeoparco” da subito preso d’assalto dai bambini, nonostante il caldo che si sono ritrovati in piazza per divertirsi con cerchi di cartone, giochi in legno e tanta abilità o, i più coraggiosi, in piazza del Fosso, dove è possibile apprendere l’arte della spada o dell’arco, sempre giocando, con scudi e armi in gomma piuma.

 

Artisti di strada in ogni angolo, alcuni per le vie, altri protagonisti, nel chiostro di Santa Maria Nuova, della seconda edizione del festival Comedarte. E poi tutti in strada, a cercare il contatto con il pubblico, da sempre la linfa di professionisti itineranti che vivono dello sguardo sorpreso dei più piccoli, degli applausi di chi sa apprezzare un momento di arte estemporanea, ma pur sempre studiata e imparata alla perfezione. Un quartiere da vivere, attraversare, partendo dal mercatino medievale e dai giochi per passare ai tornei, agli stage teatrali e ai giochi di ruolo, fino a San Pellegrino, dove, per tutta la durata di Ludika 1243 è allestito lo Stand gastronomico Medievale, una taverna sotto le stelle, in cui è possibile assaggiare i veri piatti della tradizione del 1200, anche in versione vegana. Uno spettacolo nello spettacolo, legato dal filo invisibile del divertimento e dallo stare insieme.

 

Per gli appassionati di fotografia, l’associazione La Tana degli Orchi organizza il 4° Concorso estemporaneo “Cogli l’Attimo”, aperto a tutti, purché le foto siano realizzate durante questa edizione. Saranno previsti due vincitori, uno popolare, scaturito dai “Mi Piace” dalla galleria che sarà pubblicata su Facebook, l’altro scelto da un’apposita giuria.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email