TARQUINIA – Nel nome di Marino Mancini. La tradizionale sfilata di Sant’Antonio Abate sarà aperta, dalla storica divisa del compianto Marino Mancini (foto), buttero di maremma nonché guardiano e simbolo dell’Università Agraria di Tarquinia. Ad indossarla sarà Mauro Arpini, altro uomo che incarna la maremma e le sue tradizioni.

 

«Ringraziamo di cuore – spiega l’assessore Renzo Bonelli – la signora Giuseppina, moglie di Marino Mancini che ci ha messo a disposizione la sua divisa. Il suo cappotto nero e il cappellaccio in stile alpino, hanno fatto il giro d’Italia portando il nome dell’Università Agraria e di Tarquinia ovunque con fierezza e generando rispetto. Come dimenticare scatti e momenti che abbiamo ancora negli occhi e nel cuore, come la figura di Marino in quel di San Pietro al cospetto del Papa.

 

Il sorriso della Sig.ra Giuseppina ci ha fatto comprendere come questa semplice cosa ha onorato il ricordo di un uomo ancora vivo nella memoria di molti. Siamo certi che domani sarà bello veder passare un pezzo della nostra storia. Infine un ultimo ringraziamento a Mauro Arpini che con emozione sincera salirà a cavallo portando la divisa per le vie di Tarquinia».

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email