VITERBO – “Con profonda gioia e gratitudine al Signore, il prossimo 26 settembre, dedicherò solennemente la nuova chiesa di Villanova. Un ringraziamento sentito a tutti coloro che ne hanno curato e permesso la realizzazione. La chiesa in muratura richiama ed è finalizzata all’accoglienza della Chiesa vera, la Comunità dei figli di Dio, “Popolo della Nuova Alleanza che ha per capo Cristo … ha per condizione la dignità e la libertà dei figli di Dio … ha per legge il nuovo precetto di amare come lo stesso Cristo ci ha amati … ha per fine il Regno di Dio, incominciato in terra dallo stesso Dio e che deve essere ulteriormente dilatato finché alla fine dei secoli sia da tutti portato a compimento” (LG, 9).

 

Si entra in questa Comunità che è Corpo di Cristo mediante il Battesimo (Fonte battesimale); ci si nutre con la Parola di Dio, luce e lampada per il nostro agire (Ambone); si fa esperienza dell’amore infinito di Dio, fino al dono della vita del Figlio suo; si viene uniti in un’unica famiglia mediante la celebrazione Eucaristica (Altare), e si è costantemente rinnovati dal sacramento della Penitenza (Aula delle confessioni). La Comunità dei fedeli trova nell’adorazione silenziosa del Signore, presente veramente, realmente e sostanzialmente nel Tabernacolo, forza, coraggio, conforto e rinnovata speranza facendo esperienza delle parole del Signore: “Ecco io sono con voi, tutti i giorni fino alla fine del mondo” (Mt 28, 20) (Cappella dell’Adorazione).

 

Una Comunità viva, quella di Villanova, chiamata ad uscire per le strade del quartiere ed annunciare a tutti il Vangelo di Cristo, rendendolo credibile con una trasparente testimonianza di vita che diventi “attraente” e veicolo all’incontro con Cristo: si parte dalla chiesa e si ritorna alla chiesa in compagnia di nuovi fratelli! Un augurio, ma anche un programma pastorale per una Chiesa in uscita”.

 

Lino Fumagalli (foto)
Vescovo di Viterbo

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email