VITERBO – Una folla di studenti delle superiori ha invaso gli spazi dell’Università della Tuscia a S. Maria in Gradi questa mattina per partecipare all’Open Day. I ragazzi, circa 600, sono stati ricevuti dal Rettore prof. Alessandro Ruggieri, dal Direttore Generale Alessandra Moscatelli e dai Direttori dei Dipartimenti, all’Auditorium occupato in ogni spazio. L’evento è stato organizzato come ogni anni per far conoscere ai futuri studenti dell’UNITUS, le strutture universitarie, i corsi di laurea, le varie opportunità per loro. “La nostra Università – ha detto il Rettore durante il suo saluto- non è grande ma proprio per questo molto efficiente. Ha il pregio di seguire ogni studente nel suo percorso, di assecondarne i bisogni, di essere insomma vicino a lui in ogni momento. L’Ateneo viterbese è inoltre in possesso di validi strumenti per l’inserimento dei giovani laureati nel mondo le lavoro grazie ad una stretta collaborazione con grandi aziende italiane ma anche con quelle più rappresentative del territorio. L’Università della Tuscia ha varato importanti innovazioni- ha continuato il prof. Ruggieri- che di fatto rendono meno gravoso l’onere delle famiglie per mantenere agli studi i propri figli. Innanzi tutto ha inteso premiare il merito e poi ha considerato le varie situazioni familiari. Chiunque voglia iscriversi all’Università della Tuscia troverà, sono sicuro, la migliore formula”.

 

Ci sono stati poi gli interventi di alcuni giovani laureati che hanno illustrato ai partecipanti, la loro esperienza lavorativa: tutti hanno trovato occupazione in pochissimo tempo “e questo-hanno detto- grazie alla preparazione professionale avuta durante i loro percorsi di studi e all’assistenza dopo la laurea degli stessi docenti e delle strutture dell’UNITUS”. I ragazzi sono stati poi accompagnati dal personale dell’Ateneo nei luoghi dove erano stati allestiti gli stand informativi: uno per ogni Dipartimento. Sono stati distribuiti dépliant informativi mentre gli addetti hanno fornito ai giovani ogni chiarimento. Poi chi ha voluto ha potuto sostenere i test d’ingresso. Domani sabato 14 febbraio tutti i Dipartimenti saranno aperti e, secondo i rispettivi programmi pubblicati sul sito di Ateneo al link Orientamento, i futuri studenti potranno visitarli per scoprire le strutture e per saperne di più sui vari corsi di laurea. Tra le novità rilevanti alcuni nuovi corsi di laurea: in “Pianificazione e progettazione del paesaggio e dell’ambiente” (DIBAF interateneo con l’Università degli Studi “La Sapienza”di Roma); in “Scienze della montagna” con sede a Cittaducale (RI) per il DAFNE; in “Comunicazione, tecnologie e culture digitali” (DISUCOM); il corso di laurea magistrale in Ingegneria meccanica (DEIM) e il corso di laurea magistrale “Biotecnologie per l’agricoltura, l’ambiente e la salute” (DAFNE).

 

20150213_102731

 

20150213_104048

Commenta con il tuo account Facebook