Piansano, prima puntata della web serie IL MIGRANTE

Prima puntata della web serie IL MIGRANTE di e con Pietro Benedetti e con Michelangelo Gregori che ne ha curato anche le riprese ed il montaggio.
Questo lavoro è tratto dal Poemetto di Imperio Brizi da Piansano, classe 1879, emigrante in America nel 1909, muore nel 1946, e  dal monologo teatrale “Brizi Imperio. l’emigrante”, già replicato in alcune scuole.
Colgo l’occasione – scrive Pietro Benedetti – per ringraziare Pino Brizi, il nipote, che mi diede una copia dattiloscritta del poemetto, sulla quale ho potuto lavorare.

Imperio Brizi è un emigrante di Piansano del 1909, nasce nel 1879 e muore nel 1946.

Racconta da poeta a braccio la sua esperienza di emigrazione ed è quindi un testimone vero. Attraverso queste 49 ottave racconta le vicissitudini e le sofferenze degli emigranti di quel tempo, ma questo racconto sembra essere la storia dei migranti di oggi.
Migranti che adesso come allora lasciano  la famiglia e partono per provvedere ai bisogni di essa; lasciano mogli, figli per affrontare un viaggio verso l’ignoto incontrandovi ogni genere di difficoltà e di tribolazione.
L’America di allora per i nostri migranti è l’Italia e l’Europa per i migranti di oggi.
Nel monologo Imperio sogna di incontrare i migranti di oggi.
Le storie di questi migranti sono frutto di una ricerca sul campo e quindi testimonianze reali.
Il monologo  racconta quanto duro fosse il viaggio e il lavoro affrontato dai nostri connazionali, solo il 10% di essi raggiungeva delle condizioni economiche e sociali di buon
livello, gli altri morivano o ritornavano, se ritornavano, poveri e invalidi.
Lo spettacolo è pensato principalmente, ma non esclusivamente, per le giovani generazioni, in quanto permette di recuperare elementi di studio che non sono previsti nel normale programma scolastico,  come la poesia d’improvvisazione (ottava rima, terzine, Quartine) o cose dimenticate che solo la tradizione orale permette di ricordare.