VITERBO – Continuano gli appuntamenti culturali del Mat, in via del Ganfione. Il Mat si propone come crocevia di arti performative; situato all’interno delle mura storiche, a pochi passi dalla centralissima piazza del Municipio, è punto di riferimento per chi vuole imparare, conoscere o solo testimoniare come spettatore, l’arte musicale, coreutica, drammaturgica e circense.

 

Presieduto da esperti del settore, sede della compagnia Tetraedro e dall’associazione 4 Note Motrici, il Mat è un Circolo Culturale “a tutto tondo”: una fucina dove l’arte si crea, si nutre e si fa germogliare e sbocciare in serate alternative, di profondo spessore culturale e allegra convivialità.

 

Giovedì 26 marzo alle ore 20.00 va in scena “CircoMat…“ appuntamento di teatro comico in collaborazione con il Circo Verde, lo spettacolo in scena sarà: Guglielmo Bartoli con Magellano Torbali Show – Il Circo dei Mostri.

 

Venerdì 27 alle ore 21:00, continua il “Viaggio insolito tra i classici (e non) della Letteratura”, con Augusto Scano e Angelo Tanzi. In questo terzo appuntamento si parlerà di Junger e Freud ovvero “il mondo senza Cristo”: “…Tentiamo di attraversare Junger e Freud in quelle che ci sembrano alcune delle loro migliori possibilità. È un’azione di spontaneismo culturale. La vocazione potrebbe sembrare didattica, ma la tentazione è eretica rispetto al pensiero dominante che connota gli autori incontrati. Soprattutto, abbiamo la voglia di un divertimento (se possibile) intelligente.”

 

Sabato 28 dalle ore 21:00, ritorna l’appuntamento con il “Mattatoio”; questa volta il tema della serata è la tradizione popolare Romanesca, con i Tirabusciò e la compagnia Tetraedro. Sui versi di Trilussa, si snoderà una serata alla scoperta della tradizione popolare romanesca fra musica, teatro e buon cibo. Gli attori, che per l’occasione vestiranno i panni di camerieri, accompagneranno il pubblico per tutta la durata della cena con brani tratti dal celebre musical “Rugantino”, il giovane bullo trasteverino innamorato di Rosetta. A farla da padrona sarà la musica dei Tirabusciò, con stornelli e suoni popolari e omaggi alla grandissima interprete della canzone popolare romana: Gabriella Ferri. Lo spettacolo ha debuttato con gran successo il 9 marzo presso il Save the Mill di Sutri.

 

Infine, domenica 29 alle ore 19.30, torna l’Enrico Mianulli Jazz quintet, diretti da Mianulli al contrabasso avremo Raimondi alla tromba, Bianchini al sax tenore, Angeli al piano e Panza alla batteria. I posti sono limitati, per info e prenotazioni: 368/3750512, info@tetraedro.org

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email