ACQUAPENDENTE – In occasione dell’850° anniversario del Miracolo Madonna del Fiore il “Comitato Giubilare festeggiamenti”, con il patrocinio del Comune di Acquapendente, della Pro Loco e della Biblioteca Comunale, ha organizzato l’evento “Quando il Sì è un emozione” che si è svolto Sabato 6 Giugno, a partire dalle ore 21.00, presso il Palazzetto dello Sport di Acquapendente.

 

“La bella manifestazione”, sottolinea il Comitato, “che ha chiuso l’Edizione 2015 della Settimana della Vita e della Famiglia organizzata dal Movimento per la Vita Aquesiano, ha riscosso notevole successo di pubblico e apprezzamenti più che positivi. L’evento, che ha visto sfilare ben 114 abiti di spose aquesiane, è nato dall’idea di far rivivere emozioni lontane, legate ad uno dei giorni più importanti della vita di una persona: il matrimonio. Sì, perché la storia di una comunità è anche quella percorsa attraverso la storia umana, personale, emozionale, dei suoi componenti. I ritmi frenetici della vita quotidiana spesso ci spingono verso l’omologazione dei costumi per cui siamo portati a non accorgerci che l’abito cambia secondo le occasioni diventando simbolo e, nel tempo, ricordo. La sfilata quindi, muovendosi sul filo della memoria, lontana o più vicina, è stata iniziata per decenni iniziando dagli anni ’50, fino ad arrivare ai giorni nostri.

 

Il pubblico ha potuto apprezzare l’introduzione ad ogni decennio e rivivere i momenti salienti, ma anche caratteristici e ironici, della storia cittadina. La sfilata di ogni decennio è stata accompagnata dalle immagini con le foto originali degli sposi che, accostate alle giovani modelle – figlie, nipoti o amiche di famiglia – hanno spesso commosso una platea attenta e partecipe. Tutto il “Comitato giubilare festeggiamenti” nella figura del Parroco Don Enrico Castauro e Simonetta Muccifora, che ha ideato la manifestazione e coordinato l’intera organizzazione, ringraziano tutti coloro che gratuitamente hanno prestato la loro professionalità per far sì che i diversi aspetti della manifestazione riuscissero al meglio: il Comune di Acquapendente, la Biblioteca Comunale e la Pro Loco per la collaborazione; Tutte le signore che gentilmente hanno concesso il proprio abito da sposa; Tutte le modelle per la disponibilità e pazienza dimostrate; Tutte le Signore che hanno lavorato nei camerini nell’assistenza alle modelle; I presentatori Silvia Araceli e Loriano Ronca; L’Associazione “Libertàngo” che si è esibita intrattenendo il pubblico negli intervalli; I parrucchieri che si sono occupati delle acconciature: Hair Stylist Project Unisex di Annamaria e Villelma, Irene Rossi, Michela Serafinelli, Riflessi di Luce di Emanuela Casali, Acconciature Bruno di Bruno Palombini, Hair Stylist di Claudia Orlando, Cheveux di Diable di Sarachino Carla e Tiberi Alberto, Beauty fashion di Federico Del Croce; Le estetiste che si sono occupate del trucco: Fiore d’Oriente, Ashanti Beauty Center di Costantini Ashanti, Maison d’Estetiques di Angela Mochi ed inoltre le Signore Federica Pamcrazi, Francesca Bordonaro, Paola Nardini, Mary Pelosi; I fiorai che hanno fornito i mazzolini delle spose e l’omaggio floreale alle modelle; Fiorilù di Sabrina Lombardelli, Ditelo con un fiore di Palla Alessia, Mary Flò di Bisti Marilena, La Confetteria di Martina Maggi; Vivaio Serre Azienda Ortoflorivivaistica di Luca Caioli per la fornitura delle piante d’arredo; Angela Mochi per la fornitura di materiale per l’arredo della passerella; Italo Del Segato per l’audio e mixaggio; I negozi di Via Marconi per la guida delle passerelle; Le lavanderie Acquaclean e Lavanderia ecologica; Fenis per gli abiti dei presentatori; Graphisphaera di Cesare Goretti per lo studio grafico dei manifesti e delle locandine; Fausto Piazzai; Foto Fit di Ceppari Marina; Studio Fotografico di Burla Lidio; Il service Greg Studio di Nepi e tutti coloro che, a vario titolo, si sono prodigati per la realizzazione dell’evento. Un ringraziamento speciale a Gaggioli Sposi ed alla famiglia Gaggioli per i preziosi consigli, l’aiuto ed il supporto tecnico. L’intero ricavato, tolte le spese vive dell’evento, sarà impiegato per sostenere i costi della Festa della Madonna del Fiore del 2016 in cui ricorre l’850 anno del Miracolo”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email