VITERBO – Sabato 30 Maggio 2015 presso Villa Immacolata, sito in Strada Sammartinese 65/A, San Martino al Cimino (VT), a partire dalle ore 9:30 si è svolto il terzo appuntamento del corso / convegno di Informazione e Formazione in materia di attività sportiva e motoria per le persone disabili denominato “L’altra faccia dello sport Il mondo Paralimpico”.

 

Si sono iscritti e hanno partecipato oltre 45 persone cha a vario titolo, operando nel mondo dei comuni, dei municipi, delle università, delle associazioni di volontariato, e sportive quotidianamente entrano in contatto con la disabilità. La loro attiva partecipazione, che con domande e interventi hanno animato il corso, sta a testimoniare quanto uscire dall’improvvisazione, talvolta meritevole, ma non efficace è assolutamente indispensabile. Fornire attraverso azioni formative corrette e specifiche nozioni di cultura sportiva per disabili è un interesse di tutti. Il carattere tecnico-culturale-scientifico dell’iniziativa ha fornito a tali soggetti un sistema di conoscenze volto ad influenzare positivamente le politiche a favore delle 4 disabilità (fisica, intellettiva e sensoriale) perché ci sia su tutto il territorio regionale un efficace azione progettuale interistituzionale. Ad aprire il corso dando un caloroso benvenuto a tutti i partecipanti è stato il Delegato Provinciale CIP Viterbo Carlo Aronne.

 

Sono inoltre intervenuti portando il loro saluto il Direttore Sanitario Dottor. Enrico Giuliani in sostituzione di Padre Emilio Blasi Direttore di Villa Immarcolata che ha apprezzato l’iniziativa condividendone i temi e le finalità; il Presidente del CIP Lazio Paquale Barone che ha ringraziato: Padre Blasi per, l’ospitalità riservataci per lo svolgimento del corso dello sport paralimpico, Carlo Aronne per il grosso lavoro svolto e infine i relatori della giornata che attraverso le loro argomentazioni hanno preparato i partecipanti in occasione di eventuali incontri, nell’ambito della loro attività lavorativa, con le persone disabili. Ha proseguito inoltre affermando che “tale corso è stato ideato per rispondere in maniera sempre più adeguata alle esigenze delle persone disabili abbattendo tutte quelle barriere, che ostacolano l’accesso allo sport per i disabili. La realizzazione di un Piano formativo è assolutamente necessario al fine di attuare un sistema di tutela globale integrata delle persone con disabilità finalizzato al massimo recupero psico-fisico e sociale di tutti coloro che per varie cause devono confrontarsi con un disagio invalidante e permanente”.

 

Hanno preso la parola in seguito il Consigliere Comunale Marco Ciorra in sostituzione del Sindaco di Viterbo Leonardo Michelini; il Consigliere Regionale della Regione Lazio Enrico Panunzi che ha portato il saluto del Presidente Zingaretti sottolineando che tale progetto è condiviso dalla Regione Lazio. Moderatore del corso il Prof. Sergio Mignardi, consulente scientifico del progetto e attuale Presidente della Federazione Italiana Hockey sul Prato. A seguire numerosi atleti disabili in carrozzina tra cui Mauro Cratassa Campione del Mondo di Handbike di Vitorchiano, hanno raccontato la loro storia sottolineando l’importanza dell’attività sportiva. Al termine del corso è stato consegnato a ciascun iscritto un attestato di partecipazione a firma congiunta del Presidente del CIP Lazio Pasquale Barone e dell’Assessore allo Sport e Politiche Sociali della Regione Lazio Rita Visini. E’ stata una giornata formativa ed educativa per insegnare quanto lo sport agevoli, la socializzazione e la comunicazione favorendo la crescita culturale, civile e sociale di tutti ed evidenziando quanto ancora sia necessario lavorare affinchè la pratica sportiva sia garantita a tutti senza esclusioni e preclusioni, come diritto di cittadinanza.

 

Commenta con il tuo account Facebook