Il web marketing oggi rappresenta un settore in rapida crescita, che grazie alle risorse e ai canali innovativi messi a disposizione della rete, è in grado di rivitalizzare qualunque business.
Sono molti gli strumenti a cui possiamo scegliere di ricorrere per pubblicizzare la nostra attività, raggiungere un bacino d’utenza più ampio con i nostri servizi e veder crescere il numero dei nostri clienti.

Il primo, utilissimo strumento del web marketing è rappresentato da un sito di qualità, un elemento di cui ormai nessuna attività commerciale che si rivolge direttamente al pubblico può più fare a meno.
Un portale web realizzato a regola d’arte e ottimizzato in ottica SEO per le giuste parole chiave contribuisce a renderci più visibili sulla rete, aumentando la probabilità che gli utenti, cercando un determinato prodotto o servizio, si imbattano nelle nostre offerte.
A questo proposito, le piattaforme progettate in maniera specifica per l’e-commerce costituiscono un nuovo canale di vendita, che può affiancarsi oppure sostituire quello tradizionale, rivelandosi una nuova fonte di guadagni diretti.

La rete, d’altra parte, non offre solo l’opportunità di distribuire i nostri prodotti in un modo nuovo, ma anche quella di lavorare sulla popolarità del nostro brand e, soprattutto, sulla sua reputazione.
Questa tipologia di attività rientrano a pieno titolo nell’ambito del marketing, tuttavia, rispetto alla semplice pubblicità, consentono di ottenere risultati molto importanti, ma maggiormente dilatati nel tempo.
Anche in questo caso, il nostro sito web può rivelarsi molto utile: possiamo scegliere di inserire pagine dedicate alla storia della nostra attività, concentrando l’attenzione sui lavori precedentemente curati e sui più importanti casi di successo, ma anche descrivere la filosofia che ispira la nostra impresa oppure le caratteristiche umane e professionali che distinguono il nostro personale.

In questa ottica, in cui l’interazione diretta con gli utenti e lo sviluppo di un rapporto quasi confidenziale diventano gli obiettivi primari, anche i social media offrono spunti molto interessanti.
Portali quali Youtube, Facebook e Twitter sono oggi in grado di raggiungere un pubblico potenzialmente molto vasto, con il quale condividere contenuti e iniziative. Questi strumenti ci permettono di veicolare, in maniera più o meno esplicita, messaggi promozionali che, nei casi migliori, possono generare quell’effetto “virale”, grazie al quale il nostro nome ha la possibilità di raggiungere migliaia di utenti, sparsi non solo nella nostra area, ma in tutto il mondo.
In più, le persone che seguono i nostri profili possono interagire direttamente con noi, esprimendo commenti e giudizi, che se opportunamente orientati possono giovare molto alla nostra Brand Reputation.

Tra le altre possibilità che potremmo prendere in considerazione, l’e-mail marketing è una delle più versatili e interessanti. Questa strategia promozionale sfrutta come canale di comunicazione con il pubblico le e-mail, un mezzo ormai classico, che tutti conosciamo bene. Ciò che a molti ancora sfugge, sono le grandi potenzialità di questo strumento e i notevoli risultati che una campagna di Direct E-mail Marketing ben strutturata consente di ottenere.

Cos’è il Direct E-mail Marketing?

Il termine Direct E-mail Marketing, spesso abbreviato in DEM, indica un insieme di attività che hanno come finalità l’invio di newsletter a carattere promozionale verso clienti acquisiti, ovvero che in passato hanno già acquistato nostri prodotti o servizi, ma anche verso nuovi contatti appositamente raccolti. L’obiettivo, in effetti, è quello di lavorare sulla fidelizzazione della clientela di riferimento e, allo stesso tempo, sulla sua crescita.

Il DEM differisce molto dal semplice E-mail Advertising, che consiste nell’inserimento di banner o di avvisi pubblicitari nelle e-mail inviate da terzi, pagando per l’utilizzo di questi spazi.
Questo tipo di progetto, in genere, si articola in una serie di newsletter, ovvero una sorta di bollettini inviati periodicamente all’utenza, per segnalare particolari offerte promozionali e nuove iniziative o proporre la partecipazione ad un corso o, ancora, ad una raccolta fondi.

Attraverso una newsletter è possibile veicolare in modo molto efficace qualunque tipo di informazione, raggiungendo in modo diretto il destinatario del nostro messaggio.
È proprio questo uno dei grandi vantaggi del DEM: il contenuto pubblicitario non viene diffuso in maniera casuale, ma può essere indirizzato in modo preciso verso specifici utenti. Questo fattore ha un’enorme importanza, perché attraverso un attento studio ed una buona profilazione dell’utenza, diventa possibile elaborare proposte ad hoc, prevedendo e anticipando le esigenze dei nostri clienti.
Un approccio di questo tipo si traduce in un sicuro aumento delle conversioni che, a seconda dell’obiettivo da noi prestabilito, potranno consistere nella crescita delle visite verso la nostra home page, nell’aumento delle vendite di un particolare prodotto, del numero delle chiamate ricevute o, ancora, dei contratti stipulati.

Il grande vantaggio della posta elettronica sta nella vastità della platea che, almeno in linea teorica, possiamo raggiungere. Chiunque navighi sul web, oggi, possiede una o più caselle di posta elettronica e, ogni giorno, controlla più volte i messaggi ricevuti, grazie soprattutto ai pratici device mobili, come smartphone e tablet.
Inoltre, molti di noi potranno confermare che un messaggio ricevuto per posta elettronica viene letto più volentieri e con maggiore attenzione, rispetto ad un banner pubblicitario o ad uno degli innumerevoli post che ogni giorno scorrono sotto i nostri occhi sulle pagine dei social network.

Rispetto ai mezzi di comunicazione tradizionali, come la radio, la televisione e la carta stampata, con le newsletter possiamo ottenere risultati rilevanti in tempi molto brevi e, soprattutto, investendo somme molto contenute.
A questo proposito, è interessante sottolineare che dati recentemente pubblicati indicano che, tra le varia attività in cui si articola il web marketing, quelle con il più elevato ROI (ovvero ritorno di investimento) sono rispettivamente il SEO (Search Engine Optimization) e il Direct E-mail Marketing. Grazie a quest’ultimo, sarebbe possibile generare un guadagno pari a 40,52 dollari, per ogni dollaro investito.

Il DEM è uno strumento semplice, il cui uso è alla portata di tutti, specie se si ricorre al supporto di un buon servizio di mailing, come la piattaforma per inviare newsletter OpenDEM.

Perché ricorrere a OpenDEM?

Organizzare in maniera efficiente una campagna costituita dall’invio di diverse newsletter in successione, specie se il numero dei nostri contatti è molto importante, richiede innanzitutto l’accesso ad una connessione di rete con un’ampiezza di banda adeguata alla quantità di dati che dovremo inviare.
Inoltre, è importante che i client di posta dei destinatari non riconoscano il nostro IP come sospetto. In questo caso, infatti, potrebbero decidere di catalogare i nostri messaggi come spam, vanificando il lavoro fatto.

OpenDEM, un’applicazione cloud per la creazione e la gestione di newsletter, è in grado di risolvere questi problemi, fornendo, inoltre, tutta una serie di servizi e funzioni che vanno ad agevolare il nostro lavoro.
Per quanto riguarda la banda necessaria, va detto che la formula proposta per l’accesso al servizio non prevede l’acquisto di un software, ma solamente la stipula del contratto per la velocità di connessione più adatta alle nostre esigenze. Il costo di OpenDEM, in sostanza, dipende dal numero medio di e-mail che dobbiamo inviare e dalla velocità con cui desideriamo che la spedizione sia completata.

Una volta sottoscritto il contratto, la nostra utenza sarà attivata in meno di 24 ore lavorative. Riceveremo un nome utente ed una password, ovvero le credenziali attraverso le quali accedere alla nostra area personale sul portale OpenDEM e, quindi, alle varie funzioni proposte da questo sistema.
Uno dei grandi vantaggi di OpenDEM sta proprio nel fatto che per lavorare al nostro progetto sarà sufficiente poter utilizzare un comune browser web. Trattandosi di un’applicazione interamente web based, infatti, il servizio è accessibile in qualunque momento e da qualsiasi località, una caratteristica che per altro elimina alla radice qualsiasi possibile problema di compatibilità con il sistema operativo in uso.

OpenDEM si distingue per la sua grande affidabilità: oltre a garantire un servizio sempre attivo e raggiungibile, il sistema effettua in automatico controlli anti-spam, per accertarsi che tutte le operazioni dell’utenza siano sempre svolte nel rispetto delle norme sulla tutela della privacy, contenute nel decreto legge n. 196 del 2003.
Questa attenta politica è volta a tutelare il funzionamento della piattaforma, ma anche l’efficacia delle campagne intraprese dai clienti e la reputazione dei brand da loro pubblicizzati. Le attività di spamming, in effetti, sono sempre dannose: oltre a essere perseguibili per legge, possono portare all’inserimento degli IP incriminati nelle black list degli spammer e indispettire molto il nostro pubblico.

Ricorrendo a OpenDEM, tutte le operazioni che vanno dalla creazione delle mailing list, ovvero delle liste dei nostri contatti, alla calendarizzazione degli invii diventano assai semplici.
Vediamo insieme una rapida panoramica sulle principali funzioni di questo servizio.

Come creare le liste di contatti

Creare una buona mailing list è un processo impegnativo. Non possiamo raccogliere in maniera casuale gli indirizzi e-mail a cui spedire i messaggi: i nostri contatti devono acconsentire alla ricezione della newsletter, fornendoci, possibilmente, anche dati utili per la loro profilazione.
Una mailing list di qualità, ciò costituita solo da indirizzi funzionanti e relativi ad utenti potenzialmente interessati ai nostri servizi, è un fattore fondamentale per la buona riuscita di qualunque campagna di Direct E-mail Marketing.

Con OpenDEM, gli indirizzi ottenuti grazie ai form di iscrizione presenti sul nostro sito o sulle pagine social, acquisiti dal vivo presso punti vendita o in occasione di eventi particolari o, ancora, acquistati in blocco da chi offre questo servizio, possono essere organizzati in una o più mailing list con pochi click.

Per ogni nuova lista, possiamo indicare un nome e aggiungere una descrizione, per poi passare ad inserire i singoli contatti manualmente oppure importandoli da un file excel o CSV. Oltre ai campi nome, cognome e indirizzo e-mail, ne possiamo aggiungere di nuovi per inserire altri dati in nostro possesso, ad esempio su età, professione, ecc.
Automaticamente, OpenDEM analizza le mailing list alla ricerca di contatti ripetuti o digitati in maniera errata e segnala quelli che hanno richiesto la cancellazione.

Ideare i contenuti e impaginare le newsletter

Una newsletter non potrà mai permetterci di ottenere i risultati sperati, se non poniamo la giusta cura nella scelta dei contenuti e della loro presentazione.
La regola più importante da tenere a mente è che i destinatari saranno disposti ad aprire e a leggere i messaggi solo se saranno certi di trovare al loro interno informazioni utili e di qualità.
È bene quindi arricchire sempre le nostre newsletter con consigli, suggerimenti, guide a puntate o altro materiale che rappresenti un vero valore aggiunto per l’utenza. Solo così riusciremo ad aumentare il numero dei click sulle call to action inserite nell’e-mail, ovvero sui testi o sulle immagini che linkano alla risorsa esterna che vogliamo mostrare ai destinatari.
I contenuti devono essere presentati in maniera ordinata ed esteticamente piacevole, dando il giusto risalto alle parti più importanti del messaggio e bilanciando bene l’uso del testo e delle immagini.

OpenDEM facilita l’impaginazione delle nostre newsletter proponendoci un vasto assortimento di template già pronti e dall’aspetto molto professionale. Naturalmente, saremo liberi di personalizzare le nostre scelte e arricchirle, ad esempio, inserendo il logo o i colori della nostra azienda.

Progettare gli invii

Possiamo scegliere di spedire ciascuna newsletter ad una o più mailing list, procedendo subito con l’invio, oppure programmandolo per una data precisa.
Questa funzione offerta da OpenDEM risulta molto utile: possiamo stabilire con mesi di anticipo l’invio di una newsletter, programmandola per un’occasione particolare (ad esempio i saldi di fine stagione oppure una festività), oppure creare con largo anticipo campagne costituite da molti messaggi, magari da inviare a cadenza settimanale.

Verificare l’andamento della campagna

Rispetto ad altri sistemi, il Direct E-mail Marketing ha il vantaggio di rendere direttamente misurabile l’efficacia delle nostre iniziative.
OpenDEM ci dà libero accesso ad un’interessante serie di statistiche, tra cui:

  • Open Rate: numero di e-mail aperte sul totale di quelle inviate;
  • Click-Through Rate: numero di click sul link (o sui link) inseriti nella newsletter;
  • E-mail Buonce Rate: numero di messaggi non consegnati (per inattività degli indirizzi o problemi temporanei dei server).

Analizzando questi dati, possiamo verificare il raggiungimento degli obiettivi prestabiliti oppure rivedere alcune nostre scelte. Un Open Rate molto basso, ad esempio, potrebbe indicare che l’oggetto dei nostri messaggi non è in grado di richiamare l’attenzione degli utenti, mentre un E-mail Buonce Rate molto elevato sarebbe un chiaro segnale del fatto che la mailing list usata è di scarsa qualità.

Negli anni a venire, le risorse offerte dal web marketing continueranno ad acquistare un’importanza crescente. Sfruttare le possibilità create da queste utili strategie, ad esempio ricorrendo ad un servizio valido ma allo stesso tempo molto semplice e intuitivo come OpenDEM, è il modo migliore per assicurare il successo della propria attività.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email