La moquette è un rivestimento per pavimentazioni che fece scalpore negli anni ’80, quando comparì ufficialmente nelle dimore degli italiani. Diffusa principalmente nelle regioni del Nord Europa, la moquette sta piano piano trovando un largo impiego anche nelle case delle famiglie italiane, che di recente sembrano aver riscoperto la praticità di questo tipo di rivestimento, specialmente in funzione dell’arredo delle camere dal letto dei più piccoli.
Per chiunque sia in cerca di una soluzione d’arredo comoda e vantaggiosa, la moquette potrebbe essere il materiale che meglio risponde a tale esigenza. Continuate la lettura e scoprirete perché.

Cos’è la moquette

La moquette altro non è che un rivestimento per pavimentazioni realizzato in materiali tessili. La moquette può essere costituita, a seconda delle dimensioni dell’ambiente cui è destinata, da un singolo pezzo o da più pezzature. Lo strato esterno della moquette, detto anche felpa, viene fissato ad un supporto che può essere realizzato in juta, in cotone o in fibre sintetiche. Per conferire maggiore elasticità alla moquette, alcune ditte di fabbricazione applicano al supporto un ulteriore strato di gomma.
Nella scelta della moquette, sono molti gli aspetti da considerare, il primo dei quali è quello estetico, secondo il quale vengono anche classificate le varie tipologie di moquette.

Moquette: le tipologie

Le moquette vengono suddivise in base al fattore estetico e al tipo di fibra con cui vengono realizzate. Le tre principali categorie di moquette sono: Velour, Bouclè e Agugliata.
La moquette Velour si caratterizza per le fibre molto morbide, ma di conseguenza anche piuttosto inclini all’usura. Per questa ragione, si consiglia l’impiego della moquette Velour solamente in ambienti non soggetti a passaggi frequenti (camera da letto). Per quanto riguarda il mantello della moquette, ovvero la parte esterna, nel modello Velour può essere sia a pelo corto sia a pelo lungo, ma in ogni caso è caratterizzato da ciuffi dritti.
La moquette Bouclè si distingue invece per la sua elevata resistenza all’usura, un aspetto che la rende ideale per le zone di passaggio. I ciuffi di pelo della moquette Bouclè sono generalmente molto rigidi e tagliati dritti, questo per far si che non vengano lasciate impronte sul mantello della moquette.
La moquette Agugliata è infine il modello più resistente che esista in mercato. Composte da fibre molto robuste, questo tipo di moquette si rivela ideale per rivestire i pavimenti degli ambienti esterni. Per via del suo aspetto, più grezzo e meno sofisticato rispetto agli altri modelli, questa tipologia di moquette è ampiamente utilizzata negli ambienti pubblici, negli uffici e nelle fiere.
Oggi, con la costante attenzione che le aziende pongono verso l’utilizzo di materiali di qualità, vengono sempre più utilizzati materiali come il meraklon, una fibra polipropilenica, il nylon, una fibra poliammidica e la lana, considerato il materiale di maggior pregio.
Riguardo all’utilizzo della moquette si è discusso molto in passato, soprattutto in relazione alla possibilità che il suo impiego potesse favorire l’insorgere di patologie allergiche. Proprio per questo, l’impiego della moquette in Italia andò scemando fino a scomparire quasi del tutto.
In questo senso possiamo affermare che sì, la moquette può trattenere la polvere, ma non di più della quantità di polvere che trattiene un semplice tappeto.
Per evitare di sviluppare delle allergie dall’utilizzo della moquette, basta effettuare una pulizia ordinaria e periodica ed una più approfondita una volta all’anno, rivolgendosi a ditte specialistiche. Se invece siete appassionati di fai da te e desiderate manutenere in autonomia la vostra moquette, potete fare riferimento al sito di un’azienda di Roma specializzata in moquettes che dispone anche di un blog in cui si possono reperire informazioni utili sull’utilizzo della moquette.
Ma i vantaggi legati all’impiego della moquette sono molteplici: innanzitutto, la moquette restituisce, sia in senso estetico che tattile, una sensazione di morbidezza e sicurezza. In termini funzionali, la moquette svolge un’importante ruolo in casa, grazie alle sue proprietà isolanti (isolamento termico e acustico) che si rivelano anche utili per risparmiare sui costi della bolletta
(è dimostrato che nelle case rivestite con la moquette c’è un risparmio di gas che va dal 5 al 13%.).
Alla luce di queste osservazioni, prima di provvedere all’acquisto di una pavimentazione, ricordatevi di considerare la moquette come un valido e vantaggioso rivestimento per i vostri pavimenti.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email