VITERBO – Una Viterbese cinica e compatta si sbarazza di una Carrarese arcigna e mai doma, qualificandosi così per la fase nazionale dei play-off.

La partenza dei gialloblu è fulminea. Non passano infatti nemmeno 120 secondi che Jefferson, entrato in area dal lato corto, scarica sotto l’incrocio dei pali un sinistro imprendibile che fa esplodere lo stadio Rocchi.

Il vantaggio galvanizza ulteriormente la Viterbese, che con il passare dei minuti costringe sempre più la Carrarese a ridimensionare consistentemente il proprio raggio d’azione.

I toscani provano infatti a reagire, ma la doccia fredda subita ad inizio gara e l’atteggiamento arrembante dei gialloblu inibisce e non poco ogni tentativo di Corallo e compagni.

Baldini prova a questo punto a intervenire, effettuando un doppio cambio alla mezzora.

La mossa, tuttavia, non sembra sortire nell’immediato l’effetto sperato, giacché a fare la partita continua ad essere perlopiù la Viterbese, che al 42’ va vicinissima al gol con Calderini il quale, con un piatto destro a botta sicura, colpisce il palo a Borra ormai battuto.

La Carrarese è però tutt’altro che arrendevole e, al 44’, coglie a sua volta un palo clamoroso con Vassallo.

Nella ripresa i toscani, supportati da una tifoseria caldissima, provano subito a trovare il pari.

Ma la Viterbese è tremendamente cinica e, dopo aver sfiorato il gol con Celiento (tiro deviato da un difensore che per poco non beffa Borra), riesce a siglare il raddoppio con Di Paolantonio, sulla cui conclusione dalla distanza risulta decisiva la defaillance del portiere ospite.

Il 2-0 potrebbe chiudere anzitempo i giochi, ma a riaprire la contesa ci pensa Murolo, che al 12’ sfrutta la prima leggerezza della difesa di casa per punire Iannarilli.

La Carrarese prende coraggio e, da qui in avanti, prova con ogni mezzo a rimettere in piedi il risultato. Non mancano i momenti di alta tensione sia in campo che sulle panchine, che culminano con l’allontanamento del tecnico toscano Baldini.

Ma la Viterbese gestisce come meglio non si potrebbe il vantaggio, conducendo in porto una vittoria importantissima che le spalanca le porte dei play-off nazionali.

Massimiliano Chindemi

2 Viterbese Castrense (4-3-3): Iannarilli; Celiento, Sini, Rinaldi (32′ st Atanasov), Peverelli (15’ st De Vito); Cenciarelli (32′ st Benedetti), Di Paolantonio, Baldassin; Vandeputte, Jefferson (7’ st De Sousa), Calderini (32′ st Zenuni). A disposizione: Micheli, Bismark, Mendez, Sanè, Pini, Pandolfi, De Vito, Mosti. Allenatore: Sottili

1 Carrarese (4-2-3-1): Borra; Rosaia, Ricci (30’ st Vassallo), Murolo, Baraye; Tentoni (1’ st Cardoselli), Agyei; Tortori (30’ pt Biasci), Foresta (12′ st Piscopo), Cais (16’ st Tavano); Coralli. A disposizione: Lagomarsini, Tavano, Benedini, Benedetti, Possenti, Marchionni, Miele, Vitturini. Allenatore: Baldini

Arbitro: Sozza di Seregno (Mokhantar di Lecco – Lombardo di S. S. Giovanni). Quarto uomo: Camplone di Pescara

Marcatori: 2’ pt Jefferson; 5’ st Di Paolantonio; 12’ st Murolo

Note: ammoniti Baldassin, Tentoni, Murolo. Angoli: 6-5 per la Carrarese. Spettatori: 3000 circa, di cui 500 gli ospiti. Serata fresca. Terreno in discrete condizioni. Recupero: 1’ pt – 4′ st.

Girone A – 2° Turno

15/05/2018 – h 20:30

Monza-Piacenza

0-1

Viterbese Castrense-Carrarese 2-1

 

Girone B – 2° Turno

15/05/2018 – h 20:30

Albinoleffe-Feralpisalò 0-1
Reggiana-Bassano Virtus 1-0

 

Girone C – 2° Turno

15/05/2018 – h 20:30

Cosenza-Casertana 1-1
Juve Stabia-Virtus Francavilla 4-3

 

PLAY-OFF – FASE NAZIONALE

Teste di serie (ritorno in casa mercoledì 23 maggio)

Pisa
Sambenedettese
Trapani
Alessandria
Reggiana

Seconda fascia (andata in casa domenica 20 maggio)

Piacenza
Viterbese Castrense
Feralpisalò
Cosenza
Juve Stabia

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email