Identificata dopo una puntuale indagine dei Carabinieri della stazione di Caprarola una giovane truffatrice di 19 anni, di origini romane, che tramite un sito online vendeva oggetti dietro pagamento su posta-pay.

Una volta ricevuti i soldi non inviava la merce, in particolare ad un signore di Caprarola, che aveva pagato oltre 100 euro per comprare al figlio una tuta di una marca Napapjri, di moda tra i giovani, ma una volta versato il denaro non ha mai ricevuto la tuta.

L’uomo si è rivolto quindi alla stazione dei Carabinieri che al termine dell’indagine hanno svelato la truffa, individuato e bloccato la colpevole, una giovane ragazza romana.