Il Decreto legge vigente prevede dal 3 giugno la liberalizzazione degli spostamenti infraregionali. Pertanto, “al momento non ci sono ragioni per rivedere la programmata riapertura degli spostamenti. Monitoreremo ancora nelle prossime ore l’andamento della curva”. Lo afferma il Ministro della Salute, Roberto Speranza, al termine della riunione dei capidelegazione con il premier Giuseppe Conte. Nell’incontro è stato fatto un punto alla luce dei dati del monitoraggio della Fase 2, tra il 18 e il 24 maggio

Il ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia sentirà i governatori nelle prossime ore per continuare il confronto sulla riapertura.