VITERBO – Tre errori individuali condannano la Viterbese alla sconfitta contro il Livorno.

La gara prende il via con la squadra di Sottili decisa ad imporre il proprio ritmo; il Livorno, di contro, si limita a prendere le misure ai gialloblu, cercando di contenerne le sfuriate iniziali.

Il primo sussulto arriva al 6° minuto con Sini, che sulla respinta della barriera su una punizione da lui stesso calciata, prova a sorprendere Mazzoni in seconda battuta, trovando però pronto l’estremo difensore ospite.

Il Livorno è però tutt’altro che intimorito e, al 13’, sfrutta cinicamente il primo spazio concessogli con Murilo, che con un perfetto diagonale batte implacabilmente Iannarilli.

La Viterbese sembra non accusare il colpo, sfiorando il pareggio al 22’ con Vandeputte; nell’occasione, però, la conclusione a porta ormai sguarnita del belga risulta sbilenca e tragicamente ciccata, sortendo l’effetto di far mangiare i gomiti al pubblico di fede gialloblu.

Il Livorno, di contro, è decisamente più cinico e, al 24’, trova il gol del raddoppio ancora con Murilo, bravo a liberarsi di Sanè (ancora una volta non impeccabile) e a battere Iannarilli di testa da distanza ravvicinata.

Ma i disastri del del numero 21 gialloblu non finiscono qui. Al 36’, infatti, Sanè si rende autore di un ingenuo fallo di mano in area.

Di fronte a ciò, l’arbitro non può far altro che assegnare il calcio di rigore al Livorno, realizzato con freddezza da Vantaggiato.

La Viterbese va in tilt e, al 42’, rischia di incassare il poker a seguito di un tiro cross di Valiani che si stampa sulla parte superiore della traversa.

Nella ripresa Sottili prova a dare una nuova impronta alla squadra, inserendo Bismark e Mendez al posto di Vandeputte e Cenciarelli.

La mossa dà subito i suoi frutti; al 6’, infatti, Bismark si libera in area resistendo al diretto marcatore e, di sinistro, batte Mazzoni spedendo il pallone all’angolino basso.

La gara si rianima, anche e soprattutto a livello agonistico. L’adrenalina non risparmia la panchina della Viterbese, che al 15’ resta orfana del suo tecnico Sottili, allontanato per aver contestato l’operato dell’arbitro in occasione di un intervento di Sanè ritenuto falloso.

Da qui in avanti la spinta propulsiva dei gialloblu si affievolisce con il passare dei minuti; il tutto a pieno vantaggio del Livorno, che forte del doppio vantaggio gioca in scioltezza conducendo in porto la vittoria senza troppi affanni.

Un 1 a 3, quello finale, che per la Viterbese risulta decisamente troppo pesante, ma che rende piena giustizia al cinismo di un Livorno impeccabile nello sfruttare ogni errore da parte dei gialloblu.

Massimiliano Chindemi

1 Viterbese Castrense (4-3-1-2): Iannarilli; Celiento (31’ st Pandolfi), Rinaldi, Sini, Sanè; Baldassin, Di Paolantonio, Cenciarelli (1’ st Mendez); Mosti (25’ st Bizzotto); Calderini, Vandeputte (1’ st Bismark). A disposizione: Pini, Micheli, Peverelli, Mbaye, Zenuni, Atanasov, Benedetti. Allenatore: Sottili

3 Livorno (4-3-1-2): Mazzoni; Morelli (30’ st Borghese), Pirrello, Gonnelli, Franco; Giandonato (30’ st Bruno), Luci, Valiani; Maiorino (13’ st Bresciani); Murilo (19’ st Manconi), Vantaggiato (31’ st Montini). A disposizione: Pulidori, Sambo, Gemmi, Perez, Kabashi. Allenatore: Foschi

Arbitro: Dionisi di L’Aquila (Sartori di Padova – Michieli di Padova)

Marcatori: 13’ pt Murilo; 24’ pt Murilo; 36’ pt Vantaggiato (rigore); 6’ st Bismark

Note: al 15’ st allontanato per proteste l’allenatore della Viterbese, Stefano Sottili. Ammoniti: Giandonato, Mosti, Mendez, Mazzoni. Angoli: 5-2 per la Viterbese Castrense. Spettatori 3500 circa, di cui 250 gli ospiti. Serata fresca. Terreno in discrete condizioni. Recupero: 0’ pt – 5′ st.

Giornata 32 (13^ di ritorno)

24/03/2018 – h 20:30

Cuneo-Pontedera

0-2

Piacenza-Giana Erminio

1-1

Viterbese Castrense-Livorno

1-3

Monza-Pro Piacenza

2-0

Arezzo-Gavorrano

0-0

Prato-Lucchese

0-1

Robur Siena-Pistoiese

2-0

Olbia-Alessandria

1-3

Pisa-Carrarese

0-2

Riposa Arzachena

 

CLASSIFICA

Punti

G

V

N

S

GF

GS

DR

1

Livorno

60

29

18

6

5

54

26

28

2

Robur Siena

58

30

17

7

6

36

24

12

3

Pisa

52

31

13

13

5

34

22

12

4

Viterbese Castrense

50

30

14

8

8

42

31

11

5

Alessandria

46

29

12

10

7

47

32

15

6

Carrarese

46

30

13

7

10

50

43

7

7

Monza

42

29

11

9

9

30

23

7

8

Giana Erminio

41

30

10

11

9

49

42

7

9

Piacenza

40

29

11

7

11

32

33

-1

10

Olbia

39

30

11

6

13

32

39

-7

11

Pistoiese

36

29

8

12

9

37

41

-4

12

Pontedera

36

30

9

9

12

32

44

-12

13

Pro Piacenza

35

29

9

8

12

26

32

-6

14

Lucchese

35

30

8

11

11

27

35

-8

15

Arzachena

35

29

10

5

14

42

41

1

16

Arezzo*

29

27

8

8

11

30

31

-1

17

Cuneo

28

30

6

10

14

22

40

-18

18

Gavorrano

27

30

6

9

15

27

43

-16

19

Prato

20

29

4

8

17

24

51

-27

 

* 3 punti di penalizzazione

Giornata 33 (14^ di ritorno)

29/03/2018 – h 18:30

Gavorrano-Cuneo

h 16:30

Carrarese-Piacenza

Arzachena-Prato

30 marzo, h 14:30

Pro Piacenza-Arezzo

h 16:30

Alessandria-Lucchese

Livorno-Monza

h 20:30

Giana Erminio-Pisa

Pistoiese-Viterbese Castrense

Pontedera-Robur Siena

h 20:30

Riposa Olbia

Commenta con il tuo account Facebook