Lega Viterbo esprime soddisfazione per quanto stabilito a seguito dell’incontro avvenuto questa mattina tra il Senatore Fusco, la direzione della Asl, Sindaci ed amministratori della provincia viterbese sulla riorganizzazione dei presidi ospedalieri di Ronciglione e Montefiascone.

Obiettivo dell’incontro presso il Comune di Ronciglione quello di porre rimedio a quanto stabilito dalla delibera 2447 della Asl di Viterbo approvata il 28 dicembre 2018.

Cimarello, Direttore di Dipartimento Governo dell’Offerta e Cure Primarie, ha rassicurato il Senatore Fusco e gli altri intervenuti sulla disponibilità della Asl a rivedere quanto deliberato mostrando sensibilità nei confronti delle necessità e delle criticità emerse.

Il servizio di primo intervento nei due Pat di Ronciglione e Montefiascone sarà garantito anche nella fascia notturna, con presenza h24 del personale medico e infermieristico. Saranno introdotti alcuni servizi migliorativi, attualmente non presenti, come la possibilità di prenotare attraverso una postazione Cup esami prescritti senza dover passare dal proprio medico di famiglia.

Si è inoltre discusso della possibilità di dotare il presidio ospedaliero di Ronciglione di una postazione per l’elisoccorso al fine di garantire la tempestività dei soccorsi nei casi di maggiore criticità anche nei periodi dell’anno in cui la strada che collega il Comune al Belcolle è più difficilmente percorribile.

Il senatore Fusco ha quindi garantito il suo impegno volto a modificare il decreto ministeriale 70 del 2015 affinché quanto ottenuto oggi possa essere garantito anche in futuro.

Presenti con un gazebo di fronte al Comune di Ronciglione i militanti e gli amministratori della Lega, intervenuti per chiedere con fermezza la revoca della decisione presa e una maggiore efficienza dei servizi sanitari offerti ai cittadini.

 

Commenta con il tuo account Facebook