Deve aver risentito della intensità delle campagne elettorali Emiliane e Calabresi e per scrollarsi di dosso consigliato dal senatore Umberto Fusco, Matteo Salvini si è dedicato una giornata termale alle Salus di Viterbo.

Intorno alle 19.40, accompagnato dal senatore Umberto Fusco, si è recato al Comune per salutare il sindaco Arena. In piazza del comune parecchi fotoreporter delle testate giornalistiche locali e non, ma anche tanti sostenitori con smartphone in mano per potersi scattare un selfie con lui.

E Matteo non si è tirato indietro disponibile e sorridente. Poi salito in Comune, nella Sala rossa, l’ufficio del primo cittadini, dove facevano bella mostra delle riproduzioni di Macchine di Santa Rosa Salvini ha affermato – “Sono venuto a Viterbo, per assistere al trasporto della Macchina di S. Rosa e devo dire che lo spettacolo è stato emozionante”.

Il Sindaco Arena aveva fatto preparare uno spuntino a base di vini tipici locali e prodotti confezionati con primizie della Tuscia. Poi dato che le richieste di selfie era pressanti il premier della Lega come sua abitudine ha gentilmente risposto alle richieste. Ma ha anche voluto vedere i tre preziosi affreschi esposti nella ex salla della Carrozza.
Un giorno di relax e domani a Roma per riprendere l’attività politica. Il pernottamento a Viterbo, (non è dato sapere se Fusco lo ha invitato a cena dalla Felicetta) poi domattina partenza per Roma e quindi volo a Milano per la riunione del consiglio federale.

Da sottolineare un perfetto servizio d’ordine composto da Polizia di Stato, Carabinieri Guardia di Finanza e Polizia Locale coordinato dal Questore Massimo Macera con la collaborazione del capo della Digos Fabio Zampaglione.