“In merito alle notizie sulla fermata a Orte del Frecciarossa, circolate in questi giorni, desideriamo precisare che Trenitalia non ha fornito alcuna risposta positiva per la fermata alta velocità ad Orte.

Come è noto – prosegue Marco Simonelli di Ferrovie dello Stato Italiane – le Frecce di Trenitalia sono treni a mercato, a rischio d’impresa e senza contributi pubblici, i cui costi sono a totale carico dell’azienda in base ai ricavi dei biglietti venduti.

Proprio per questo motivo le attivazioni di nuovi collegamenti o fermate sono oggetto di accurate analisi economico-finanziarie e indagini di mercato.

Sono in corso ulteriori e approfondite analisi che confermeranno o meno la sostenibilità economica del collegamento, fattore imprescindibile di cui l’azienda – doverosamente e responsabilmente – deve tenere conto”.

Ufficio Stampa Trenitalia

Commenta con il tuo account Facebook