VITERBO – In lieve crescita ma pur sempre in posizione poco soddisfacente. Si può riassumere così, per Viterbo, quanto emerge dalla 28^ edizione dell’indagine annuale realizzata dal Sole 24 Ore.

Comparando i dati dei 42 indicatori presenti in 6 differenti macroaree (Ricchezza e Consumi, Lavoro e Innovazione, Ambiente e Servizi, Demografia e Società, Giustizia e Sicurezza, Cultura – Tempo libero – Partecipazione) la città dei Papi risulta in posizioni medio alte solo per quanto concerne Giustizia e Sicurezza (36esima) e Cultura – Tempo libero – Partecipazione (39esima).

In ambito regionale Viterbo si piazza al secondo posto alle spalle di Roma (24esima) e davanti a Rieti (77esima), Latina (82esima) e Frosinone (87esima).

Per quanto riguarda invece il panorama nazionale Belluno si aggiudica il titolo di città con la qualità della vita migliore, seguita da Aosta e Sondrio. Agli ultimi posti, invece, si piazzano Reggio Calabria, Taranto e il fanalino di coda Caserta.

Commenta con il tuo account Facebook