VITERBO – Controlli continui della Polizia di Stato anche dopo il Trasporto della Macchina di Santa Rosa. Nell’ottica della prevenzione, infatti, sia il 4 che il 5 settembre scorsi a Viterbo sono stati predisposti dal Questore diversi servizi al fine di capillarizzare al meglio la vigilanza del territorio in questo periodo di fine estate che vede numerose persone accedere nel capoluogo.

Nel quadro generale dei servizi preventivi è stata pianificata in Questura una specifica attività di controllo del territorio, coordinata ed integrata, con un efficiente modulo organizzativo. Impiegati numerosi equipaggi della Questura, della Polizia Stradale e del Reparto Prevenzione Crimine Umbria e Marche.

Sono stati effettuati diversi posti di controllo che hanno riguardato le principali arterie stradali di accesso alla città, nel corso dei quali sono stati sottoposti a verifica numerosissimi mezzi e persone, tutte controllate attraverso le banche dati disponibili.

Per la Fiera di Merci del 4 settembre sono stati disposte specifiche pattuglie appiedate della Polizia di Stato e dei Carabinieri che hanno vigilato l’intera zona del centro storico.

Positivissimi i risultati ottenuti a seguito delle misure di ordine e sicurezza pubblica programmate per Santa Rosa: sia la sera del trasporto, che nei giorni successivi, si è registrata, infatti, una netta diminuzione dei reati predatori, come furti e scippi.

Proseguirà, anche nei prossimi giorni l’attività di prevenzione che sarà finalizzata a garantire nell’arco delle 24 ore, un continuo e approfondito controllo del territorio.

Commenta con il tuo account Facebook