VITERBO – Con l’arrivo dell’estate arrivano le giornate di festa e anche le manifestazioni legate alla rete delle grandi macchine a spalla.

Si inizierà domani con i Gigli di Nola, poi ad Agosto sarà il momento della Faradda di li candareri a Sassari, della Varia di Palmi e, il 3 settembre, della nostra Macchina di Santa Rosa.

A rappresentare Viterbo a Nola sarà la seconda carica istituzionale del comune, il presidente del consiglio Marco Ciorba.

Il presidente già lo scorso anno si era recato nella cittadina campana per rinnovare il cosiddetto “patto di Nola”, il primo step da cui 10 anni fa prese le mosse la Rete che ha legato Viterbo, Palmi, Nola e Sassari in quel grande progetto di sistema sfociato nel riconoscimento Unesco.

“Momenti come questo sono importantissimi per consolidare il rapporto con le altre città coinvolte” –fa sapere Marco Ciorba- “sono occasioni per rinnovare lo spirito di appartenenza a quella brillante intuizione che fu ed è la Rete delle Grandi Macchine a Spalla. Un sistema che unisce tra loro territori diversi, esaltando l’identità specifica di ognuno. Un progetto che si fonda sul senso di comunità e che lo amplia. Sono molto onorato di portare il saluto di Viterbo nella terra dei Gigli”.