TARQUINIA – Ha sottratto materiale sanitario ed un telefono cellulare all’ospedale ma è stata individuata e arrestata dagli uomini della Polizia di Stato del Commissariato di P.S. di Tarquinia.

Il fatto è avvenuto nella serata di ieri, quando la Squadra Volante del Commissariato di Tarquinia interveniva presso il Pronto Soccorso del nosocomio dove era stata segnalata la sparizione di materiale sanitario e di un telefono cellulare. Le prime indagini, condotte anche con l’acquisizione di numerose prove testimoniali consentivano ai poliziotti del Commissariato di ricostruire in breve tempo l’intera vicenda. Infatti il personale sanitario confermava di aver visto allontanare dall’ospedale una donna le cui descrizioni corrispondevano ad una persona già nota ai poliziotti.

Dai riscontri emergeva che la stessa, romana di 53 anni, aveva sottratto dall’interno del Pronto Soccorso un misuratore di pressione, due camici da infermiere, pannoloni e guanti in lattice. Ma non basta. Con un abile raggiro era riuscita anche a far sparire un cellulare di una paziente ricoverata e che stazionava su una barella.

A seguito delle evidenti risultanze investigative la donna veniva tratta in arresto e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, condotta agli arresti domiciliari presso la propria abitazione in attesa dell’udienza di convalida fissata per domani, 2 febbraio 2018.

Francesco Berni

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email