La coreografia della tribuna

VITERBO – Un gol di Costantino al 3′ del secondo tempo e un gol di Candellone in pieno recupero condannano la Viterbese a una bruciante sconfitta, che costa ai gialloblu l’eliminazione dai play-off per la Serie B.

Il primo tempo vede il Sudtirol gestire maggiormente il possesso palla, cercando perlopiù le ripartenze. La Viterbese, di contro, sa che per passare il turno deve cercare la via della rete e lo fa cercando di stanare gli altotesini con intelligenza tattica.

La prima vera occasione da rete è però di marca biancorossa, con Gyasi che, al 33′, si vede respingere la conclusione da un super Iannarilli dopo un’irresistibile percussione in area.

La Viterbese risponde cinque minuti più tardi con Jefferson, che a botta sicura va a cogliere un clamoroso palo.

Nella ripresa il Sudtirol parte forte e, dopo tre minuti, sigla la rete dell’1-0 con Costantino, che sugli sviluppi di un calcio d’angolo supera Iannarilli di testa.

La Viterbese accusa il colpo e, al 6′, rischia di subire il raddoppio di Costantino, a cui Iannarilli riesce stavolta a dire di no in maniera provvidenziale.

Nel frattempo Sottili inserisce Vandeputte al posto di De Vito; ed è proprio il belga, all’11’, a sfiorare il pareggio, con un calcio di punizione su cui è decisivo l’intervento di Ofredi.

Il seguito della ripresa vede la Viterbese alla disperata ricerca di gol che le consentano di ribaltare le sorti della qualificazione. Ma il Sudtirol riesce a respingere ogni sorta di tentativo, andando addirittura a siglare il raddoppio con Candellone al sesto minuto di recupero, punendo in maniera oltremodo severa la Viterbese.

La gara si chiude così con la vittoria degli altoatesini per 2-0. Un risultato, questo, che consente agli uomini di mister Zanetti di centrare la qualificazione alle semifinali dei play-off per la Serie B.

Per la Viterbese si chiude così una stagione in ogni caso straordinaria, che l’ha vista ben figurare in ogni campo fino a sfiorare il sogno della Serie B. Per questo ci sentiamo di ringraziare i giocatori, il tecnico e la presidenza, che con l’impegno profuso hanno fatto sognare ed emozionare un’intera città.

Massimiliano Chindemi

2 Sudtirol (3-5-2): Offredi; Erlic, Sgarbi, Vinetot; Tait, Broh, Berardocco, Fink, Frascatore; Costantino, Gyasi. In panchina: D’Egidio, Bertoni, Cia, Smith, Zanchi, Baldan, Cess, Boccalari, Oneto, Gatto, Heatley Flores, Berardi, Candellone. Allenatore: Zanetti

0 Viterbese Castrense (4-3-3): Iannarilli; Celiento, Rinaldi, Sini, De Vito; Baldassin, Di Paolantonio, Cenciarelli; Mosti, Jefferson, Calderini. In panchina: Micheli, Peverelli, Bismark, De Sousa, Mendez, Vandeputte, Zenuni, Sanè, Pini, Pandolfi, Atanasov, Benedetti. Allenatore: Sottili

Arbitro: Valiante di Salerno (Liveratto Agnotti di Bologna – Elkhayr Driss di Conegliano). Quarto uomo: De Angeli di Abbietegrasso

Marcatori: 3′ st Costantino; 51′ st Candellone

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email