RONCIGLIONE – “Dalla casa comunale giungono entusiastiche notizie in merito all’inerbimento artificiale del campo sportivo di calcio, opera pubblica oramai asseritamente prossima alla realizzazione (si partirebbe il prossimo maggio) grazie all’accensione di un mutuo di 465.000 Euro ad interessi zero frutto dell’illuminata azione dell’Amministrazione Aramini/ Mengoni (compagine politica che va da sinistra a destra saltando il centro).

Al contempo si informa la cittadinanza che il problema della potabilità dell’acqua sarà finalmente risolto grazie ad una implementazione tecnica dell’impianto realizzato dalla precedente amministrazione comunale: tale implementazione, però, ha un costo e quindi, stanti le deficitarie casse comunali, si ricorrerà alla richiesta ai cittadini ronciglionesi del 5 per mille in occasione della presentazione delle loro future dichiarazioni dei redditi.

Al riguardo, quindi, alcune considerazioni sorgono spontanee al pari di alcuni chiarimenti che è necessario fornire alla cittadinanza:

1) Perché si è scelto di indebitare il Comune con un mutuo di 465.000 Euro quando invece l’inerbimento del campo di calcio è un’opera pubblica prevista interamente a carico delle società proponenti il Piano Integrato di Vigna Rossa e quindi a costo zero per il Comune ergo per le tasche dei cittadini?

2) Non sarebbe stato più logico e di prioritaria importanza, invece, ricorrere all’immediata contrazione di un mutuo solo per il completamento dell’impianto di potabilizzazione che – stando così le cose – potrà essere invece ultimato solo tra molti mesi e comunque all’esito di una procedura (quella del 5 per mille) che non garantisce la certezza della copertura finanziaria dell’opera?

3) Forse l’inerbimento del campo di calcio è una questione di importanza strategica superiore alla necessità di garantire la salute dei cittadini?

4) Se comunque si è scelto di procedere con l’immediato inerbimento del campo di calcio, perché tale decisione non è stata preceduta da un doveroso passaggio in Consiglio Comunale al fine di modificare – con il consenso dei diretti interessati – la delibera a suo tempo assunta per il Piano Integrato di Vigna Rossa?

Noi, al riguardo, ci interroghiamo fortemente preoccupati: le società che hanno proposto il piano integrato di Vigna Rossa, all’esito della nuova unilaterale decisione da parte dell’Amministrazione Aramini / Mengoni, ritireranno la propria offerta e/o citeranno per danni il Comune di Ronciglione avanti all’Autorità Giudiziaria con milionarie richieste di risarcimento rispetto alle quali ognuno dovrà poi assumersi le proprie personali responsabilità?

Il piano integrato di Vigna Rossa era (e speriamo lo sia ancora) una straordinaria occasione di sviluppo per Ronciglione che avrebbe portato un sensazionale indotto anche in termini occupazionali, ergo economici!.

A fronte del cambio di destinazione d’uso di alcuni terreni, le due società avrebbero offerto in cambio ed a loro integrale cura e spesa e quindi a costo zero per il Comune:

– l’inerbimento del campo di calcio;
– una rotatoria smaltitraffico in loc. Casalino;
– una struttura polifunzionale di circa 200,00 mq in loc. Casalino;
– una struttura sportiva di nordic walking in loc. Vigna Rossa;
– soprattutto, tre ettari di terreno per la realizzazione di attività edilizia convenzionata (cooperative edilizie e case popolari) così evitando espropri milionari a carico del comune: ad esempio tre cooperative di ronciglionesi avrebbero potuto edificare appartamenti a costi calmierati dando così opportunità di sicuro lavoro agli artigiani ronciglionesi (muratori, falegnami, fabbri, idraulici, elettricisti ………..) ed ai professionisti del posto!

E’ possibile che l’immediato inerbimento artificiale di un campo di calcio (opera che, si badi bene, sarebbe comunque stata realizzata a breve e del tutto gratuitamente) sia un’esigenza tale da porre in serio pericolo la rinascita e lo sviluppo economico di un’intera Città?

Speriamo proprio che il capriccio di pochi non diventi la disperazione di tanti!

Nel frattempo, confidando che ogni componente dell’Amministrazione Comunale voglia nel suo intimo riconsiderare l’intera vicenda ed i suoi potenziali sviluppi per la Nostra Città (siano essi positivi che negativi), lasciamo ai nostri concittadini ogni loro più ponderata e saggia considerazione al riguardo”.

Pd Ronciglione

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email