“Il giorno 06/12 si è tenuto il consiglio provinciale, durante il quale è stato approvato, con il parere contrario dei consiglieri Luca Giampieri e Antonio Porri, l’accorpamento del Liceo di Nepi al Liceo “Meucci” di Ronciglione.
La decisione – comunica il Coordinamento Lega Salvini Premier Nepi – sarebbe stata presa, sembrerebbe per motivi di uniformità didattica, nonostante si fossero espressi contrariamente i Consigli d’Istituto, gli organi sindacali del corpo docente e senza preventiva consultazione dei Sindaci dei Comuni coinvolti.

Tale scelta sembrerebbe essere stata fatta da organi politici a discapito delle necessità e del corretto andamento funzionale del nostro istituto a Nepi, trascurando molte realtà che mantengono vivo e fanno crescere una scuola come il Liceo in questione.
non è stato tenuto conto che molti alunni iscritti a Nepi, provengono dai comuni limitrofi, come Civita Castellana, Faleria, Campagnano di Roma e Formello tanto per citarne alcuni, questi saranno costretti ad andare a Ronciglione per adempiere a qualsiasi necessità di segreteria. 
Per non parlare poi della perdita di tutta la progettualità in essere per gli studenti del Liceo, infine i costi che dovranno affrontare le scuole per gestire logisticamente queste novità con spostamenti di personale e enormi moli di documenti.
Prendendo atto di queste dinamiche, come Lega Salvini Premier Nepi,  non possiamo non schierarci a supporto del personale scolastico, al fianco degli studenti, dei docenti e del personale ATA.
Siamo fermi sull’idea che determinate azioni politiche non dovrebbero assolutamente andare a ledere quella che è la funzionalità e l’importanza  della realtà scolastica nel nostro territorio.
Temiamo infine che tutto questo riservi poi una perdita di iscritti per il Liceo di Nepi. 
L’organo provinciale non ha perso l’ennesima occasione per dimostrarsi lontano dalle necessità dei cittadini e invece molto vicino ai giochi di potere dediti agli interessi e allo scambio di favori tra politici targati Partito Democratico”.

“La scuola – afferma Giglietti Andrea coordinatore Lega Salvini – è uno dei pilastri fondamentali per la nostra società, non è assolutamente comprensibile vederla vittima di mosse politiche e di decisioni dettate dalla necessità di dover accontentare qualcuno”.

Articolo precedenteSilvano Zucca lascia la presidenza del Centro Anziani
Articolo successivoStelle al merito sportivo del CONI all’Atletica Alto Lazio e all’Atletica Nepi