RONCIGLIONE – “Sono dati allarmanti quelli divulgati ieri dalla ASL di Viterbo e relativi ai primi mesi del Progetto “NON AVER PAURA”, cui Ronciglione ha aderito già dal Marzo scorso, non appena il progetto della ASL è stato presentato.

Se, da una parte, non può non segnalarsi la validità e l’utilità delle procedure messe in atto per assistere le donne vittime di violenza fisica, psicologica e sessuale, non posso non essere sconfortato per il dato delle 49 donne che hanno richiesto assistenza. Un dato molto elevato per la nostra provincia che richiede interventi nuovi e mirati e che sono allo studio della nostro Assessorato ai Servizi Sociali, dove l’Assessore Daniela Sangiorgi sta dedicando grande impegno per il contrasto al fenomeno. A Ronciglione è attivo da mesi anche il progetto di informazione verso le ragazze e le giovani donne “CONSULTORIO”, teso all’intervento integrato a sostegno del superamento delle condizioni di disagio e promozione dell’assistenza psico-sanitaria. Continueremo il nostro percorso che ha come obiettivo quello di crescere una nuova classe di ragazzi che abbia ben chiari i concetti di cultura, rispetto ed etica sociale.”

Così il sindaco di Ronciglione, Alessandro Giovagnoli, a seguito dei dati emersi dai primi mesi di attuazione del progetto “NON AVER PAURA”, ad opera della ASL di Viterbo. Ronciglione è, dal marzo di quest’anno, “Comune libero dalle violenze, aderente al progetto NON AVER PAURA”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email