“Gli alberi rappresentano un inestimabile tesoro – ha commentato l’assessore all’Ambiente, Maura Luzzitelli – forniscono aria pulita, impediscono lo smottamento dei terreni ed offrono rifugio a molti esseri viventi. Con questa iniziativa vogliamo preservare tale tesoro, attraverso la messa in dimora di alberi da frutta tradizionali ed il recupero di alcune specie autoctone dimenticate, come le sorbe, le giuggiole e le nespole, che rischiano altrimenti di andare perse. Vogliamo che questo nuovo spazio verde diventi un “giardino della condivisione”, un luogo in cui tutti potranno godere dei frutti che nasceranno”.

L’Assessorato all’Ambiente del Comune di Ronciglione promuove la seconda edizione di “Un albero per ogni nato“, iniziativa che lo scorso anno aveva portato alla messa in dimora di 60 alberi di leccio dedicati ai bambini nati nel 2016 e residenti a Ronciglione.

Quest’anno si replica, domenica 2 dicembre, con l’assegnazione di 42 alberi da frutta, uno per ogni nato nel 2017. L’appuntamento è alle ore 11 in Viale 5 giugno (località Pinetina).

L’iniziativa “Un albero per ogni nato” è in ottemperanza alla legge 10/2013, con la quale la nostra Repubblica riconosce il valore dell’ambiente e del patrimonio boschivo, attraverso una serie di politiche volte al controllo delle emissioni, al miglioramento della qualità dell’aria e alla lotta al dissesto idrogeologico.

Ronciglione ha voluto fare propria tale disposizione, con una giornata dedicata proprio alla messa in dimora di nuovi alberi, creando così un appuntamento che si svolgerà tra la terza domenica di novembre e la prima di dicembre di ogni anno, e che renderà ancora più bella e verde la cittadina della Tuscia.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email