La città di Ronciglione ha indossato i colori che più le donano, quelli dei nove rioni protagonisti del Palio di San Bartolomeo, ed è pronta ad aprire le danze.

La presentazione in sala consiliare della quarta edizione delle corse a vuoto dello scorso 2 agosto ha inaugurato ufficialmente la stagione del Palio, che prenderà vita a partire da domani sera, sabato 10 agosto, con l’appuntamento “Rioni sotto le stelle”, lo street food con stand gastronomici organizzato dai nove rioni che per la prima volta riunirà tutti in piazza della Nave, non più rione per rione. Altra novità la manifestazione del 18 agosto “Rioni senza frontiere”, un evento dedicato ai bambini che avrà luogo nel giardino pubblico comunale.

Ogni anno cerchiamo sempre di rendere il Palio di San Bartolomeo più ricco e al contempo più legato alle tradizioni del passato – ha commentato il consigliere comunale delegato al Palio, Maria Agostina Olivieri. La nostra è una manifestazione unica al mondo e ritengo che sia importante lavorare affinché venga esportata oltre i confini territoriali, al pari di altri importanti Palii italiani, come quelli di Siena, Asti, Ferrara, Legnano e Fucecchio. In tale ottica già lo scorso anno abbiamo avuto l’onore di avere come mossiere Andrea Degortes detto Aceto, mentre quest’anno il “VIA!” lo darà il grande Silvano Vigni, ben noto come Bastiano, simbolo del Palio di Siena e cinque volte vincitore in Piazza del Campo. Siamo dunque orgogliosi di avere nella squadra un uomo della sua esperienza e competenza, che darà lustro alle nostre corse e porterà il nome di Ronciglione nelle più importanti piazze italiane di Palii. Ciò non significa snaturare le nostre tradizioni, bensì renderle più solide”.

Una manifestazione che cresce di anno in anno – ha affermato il sindaco, Mario Mengoni. Siamo passati da tre cavalli per batteria ad una finale a sei, decretando così un parziale ritorno alle vecchie tradizioni. Una crescita guadagnata grazie allo sforzo congiunto di tutte la parti coinvolte, che hanno permesso alla macchina organizzativa di essere stabile ed oliata, garantendo così un Palio in sicurezza e sempre più spettacolare”.

La storica corsa di cavalli senza fantini è pronta a sfrecciare lungo le vie del paese, in un percorso di 800 metri da piazza Principe di Piemonte alla fine di Corso Umberto I. Il 24 agosto le batterie di prova composte da tre cavalli ciascuna. Il 25 agosto le tre batterie di qualifica composte da sei rioni ciascuna, con due cavalli per ogni rione. La finale si disputerà alle ore 19, alla quale accedono i primi due cavalli classificati in ciascuna batteria. Saranno quindi sei i cavalli a galoppare per conquistare il Palio di San Bartolomeo, un bellissimo drappo realizzato quest’anno dall’artista locale Emanuele Lucaroni, dove sono rappresentati tutti i nove rioni. Per volere dell’artista e in pieno accordo con l’amministrazione, il contributo comunale stanziato per la realizzazione del Palio verrà devoluto in beneficenza all’Associazione Onlus ronciglionese “Cuore di Mamma”. Prevista anche la finalina di consolazione per i terzi e i quarti classificati in ciascuna batteria.