RONCIGLIONE – “In un periodo in cui il Covid detta le regole dell’emergenza, le priorità e le tempistiche burocratiche – ha dichiarato il sindaco, Mario Mengoni – l’amministrazione comunale si è impegnata per assicurare la partenza di una serie di interventi pubblici, volti alla messa in sicurezza e al decoro urbano del nostro paese. Sono certo che la fiducia che nutro nei confronti del vicesindaco Aramini sia ben riposta, e che con l’impegno e la collaborazione riusciremo a portare a termine gli impegni presi con i cittadini”.

“Quella ai lavori pubblici è una sfida che affronto con entusiasmo ed impegno – ha dichiarato il vicesindaco, Sesto Aramini Vettori – soprattutto in un periodo come questo, che vede la macchina burocratica ed amministrativa subire inevitabilmente i rallentamenti dettati dalla pandemia. Nonostante le difficoltà, ci siamo messi subito a lavoro per garantire la ripartenza di alcune importanti opere pubbliche, tra le quali i lavori di riqualificazione di Viale Garibaldi, dopo essere riusciti finalmente a sbrogliare un’intricata matassa burocratica e tecnica. Ringrazio il sindaco Mario Mengoni per la delega assegnatami e per l’attestato di fiducia nei miei confronti, che ripagherò con tutto l’impegno possibile”.

È stato un mese di novembre all’insegna della riqualificazione del paese quello appena trascorso a Ronciglione.

Tra le opere in corso ed in fase di avvio, quelle che interessano Viale della Resistenza, il Centro Sportivo “Andrea Mascarucci”, Viale Garibaldi, l’area camper comunale e il consolidamento della rupe del Rio Vicano.

Nell’ambito del progetto per la messa in sicurezza dei marciapiedi lungo la strada regionale SP141 (tratto urbano Viale della Resistenza/Viale 5 Giugno), riprendono i lavori iniziati lo scorso dicembre con il rifacimento di un primo tratto interessato. Gli interventi sono finalizzati a tutelare la sicurezza stradale e il transito veicolare e dei pedoni – sempre frequenti in questa zona per la presenza di fermate del bus regionale, plessi scolastici, attraversamenti pedonali, attività e abitazioni – alla luce dell’evidente degrado in cui versano alcuni tratti di attraversamento e percorsi pedonali, non fruibili in sicurezza. Le opere principali prevedono la realizzazione di un nuovo marciapiede in asfalto, di parapetti a protezione del percorso pedonale in corrispondenza dei punti critici della viabilità e una nuova e più visibile segnaletica orizzontale e verticale.

A buon punto anche i lavori per la riqualificazione del campo da tennis del Centro Sportivo “Andrea Mascarucci” di Ronciglione, con la sostituzione completa della copertura con un telo in Pvc a doppio strato, finalizzato a ridurre la condensa ed eliminare le infiltrazioni di acqua piovana; la realizzazione di uno strato di pavimento in resina ad alta tenuta ed il posizionamento di due porte da calcetto sfilabili così da riconvertire il campo da tennis in campo polivalente (da tennis e calcetto).

In ultima battuta, è ripresa nei giorni scorsi anche l’opera di riqualificazione di Viale Garibaldi, una delle passeggiate più belle del paese. Interrotti a causa di un intoppo burocratico e tecnico che ha costretto l’amministrazione comunale a fermare il cantiere, i lavori sono ripresi con gli interventi previsti nel progetto, ossia il rifacimento dei due marciapiedi, in gran parte sconnessi, compresi gli arredi e le alberature.