Domenica 4 novembre San Lorenzo Nuovo e la sua cittadinanza, hanno celebrato il Giorno dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate e i 100 anni dalla conclusione della prima guerra mondiale.
Le celebrazioni hanno avuto inizio alle ore 10.00 con la partecipazioni delle Autorità locali e delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma alla cerimonia dell’alzabandiera; successivamente i presenti si sono recati in corteo a rendere omaggio ai caduti di tutte le guerre, simbolicamente ricordati nei tre monumenti presenti sul territorio: quello dedicato all’Arma dei Carabinieri, quello alla Guardia di Finanza e quello ai soldati francesi caduti nella 2^ Guerra Mondiale.

Dopo essere ritornato in Piazza, il corteo, raggiunto dai bambini delle scuole festanti in un tripudio di bandierine tricolori, si è diretto presso il cimitero degli Eroi. Qui è stata deposta una corona ai caduti e, sulle note del Piave, letta la Preghiera per la Patria; successivamente il Parroco, Don Ugo Falesiedi, ha impartito la propria benedizione. La Santa Messa officiata presso la Chiesa del Convento ha concluso la cerimonia.

Nel suo discorso il Sindaco Massimo Bambini ha ricordato come “il 4 novembre rappresenti la testimonianza del legame indissolubile tra il Paese e le Forze Armate; uomini e donne che oggi sono presenti nei vari teatri operativi, in Italia ed all’Estero, mettendo anche a rischio la propria vita, esattamente come fecero i valorosi soldati che combatterono, un secolo addietro, nel più terribile conflitto globale mai visto fino a quel momento”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email