SAN LORENZO NUOVO – Il San Lorenzo Nuovo ha incontrato qualche difficoltà nelle prime sei giornate di campionato. L’allenatore Fabio Goretti, però, non ha perso la fiducia nei suoi e ha commentato così questo primo spezzone di campionato: “Sinceramente non immaginavo un inizio così altalenante, ma sono consapevole del fatto che non abbiamo ancora espresso le nostre qualità al massimo, probabilmente per la giovane età media della squadra e perché questo è un gruppo nuovo”.

Un’attenuante per il tecnico e la sua formazione può essere il calendario: “Effettivamente non abbiamo incontrato società facili da affrontare, però, questo girone è composto da squadre molto competitive: non ci sono le cosiddette “ammazza campionato” e quelle “materasso”. Ciò è dimostrato dal fatto che la classifica è molto corta e le squadre che puntano alla promozione non hanno ancora ottenuto tanti punti”.

Per Goretti e i suoi ragazzi, la società ha fissato l’obiettivo di arrivare più in alto possibile. Il tecnico sa qual è la vera chiave per migliorarsi e fare un buon salto in classifica: “Nella nostra squadra di nomi buoni ce ne sono, dal punto di vista tecnico non ci manca nulla, dobbiamo solo sbloccarci. Se riusciremo a vincere una partita, come ad esempio la prossima con il Città di Cerveteri, potrebbe iniziare un filotto di risultati consecutivi, che ci porterebbe in alto. Sono convinto che alla lunga le nostre qualità usciranno fuori. Attualmente abbiamo questo problema del risultato, ci manca la vittoria decisiva”.

La situazione, quindi, non è allarmante anche perché il gioco espresso dalla squadra di Goretti è soddisfacente per lo stesso allenatore: “Dal punto di vista tecnico-tattico avevamo iniziato bene, con il Montalto abbiamo rischiato di portare a casa il punteggio pieno, poi con il Grifone Monteverde abbiamo vinto 2 a 0, creando tantissimo, da lì non c’è stata una crescita, come ci saremmo aspettati, anzi, ho visto una decrescita. In settimana, però, nella partita di coppa con la Castelnuovese, terminata 0 a 0, sono arrivate note molto positive. Per domenica sono fiducioso”.

Nell’imminente turno di campionato, come accennato in precedenza, la compagine di Goretti affronterà il Città di Cerveteri: “Se sono in prima posizione c’è un motivo. Sarà una partita molto tesa, potrebbe essere la chiave del nostro futuro. Giocando in coppa in settimana, non abbiamo avuto molto tempo per prepararla, ma ce la giocheremo fino alla fine”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email