SAN LORENZO NUOVO – Con il pranzo sociale organizzato presso l’Hotel Loriana di Bolsena, il Circolo Epocar Alta Tuscia di San Lorenzo Nuovo chiude di fatto un altro anno di successi e grandi soddisfazioni sia per il Consiglio Direttivo che per i soci.

“Un anno questo – come afferma il Presidente Giulio Foranoce – che ci ha visti impegnati su diversi fronti, sia nell’organizzazione di eventi, sia nella promozione del nostro territorio attraverso le nostre vecchiette rombanti che si sono fatte onore macinando centinaia di chilometri per tutta la provincia e nelle regioni limitrofe. Il Campionato Sociale, da poco concluso, ha visto la partecipazione di un sempre maggiore numero di soci che si sono confrontati, con animosità e goliardia, in gare di regolarità e di media davvero avvincenti ed il vincitore, o meglio i vincitori sono emersi soltanto dopo l’ultima gara. Ebbene si, quest’anno non c’è stato un unico vincitore, ma ne sono stati premiati addirittura quattro, in quanto sia la Classifica Generale che quella Rosa hanno visto al primo posto due soci a pari merito. I vincitori della classifica assoluta sono Vasco Brunelli e Biro Marian Florin, mentre le vincitrici della Classifica Rosa sono Antonella Moretti e Sara Antoniella, ai quali è andato l’ambito trofeo C.E.A.T. realizzato dall’artista Antonello Baccelloni.

Grande successo, sia di partecipazione che di pubblico – continua il Presidente Foranoce – ha avuto l’8° Raduno Auto e Moto Storiche, svoltosi come di consueto la prima domenica di settembre che grazie al patrocinio del Comune di San Lorenzo Nuovo ed al contributo della Banca Tema, da sempre vicini alle nostre iniziative, ci ha permesso di proporre all’attenzione sia dei cittadini, sia di quanti si sono soffermati nella nostra magnifica piazza, una esposizione di auto e moto storiche di assoluto interesse, dove ha trovato un posto d’onore l’auto di F1 Alfa Romeo che ha gareggiato nel 1982 a Montecarlo guidata da Bruno Giacomelli”.

Al termine dell’incontro conviviale, il presidente ha ringraziato quanti si sono adoperati in questi anni di vita dell’associazione per far si che questa “famiglia di amici” sia potuta crescere e diventare una realtà di riferimento per questo territorio e non solo, illustrando anche, per linee generali, l’ambizioso programma che il Consiglio Direttivo sta elaborando per l’anno a venire per andare sempre più incontro alle aspettative di tutti gli associati.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email