«Aiutiamoli a casa nostra. Un atto – comunica l’associazione Kyanos – di pacifica disobbedienza civile. Con l’entrata in vigore del “Decreto Salvini”, centinaia di nuclei familiari vengono buttati in mezzo a una strada senza alcun sostegno. Sono persone che scappano da guerre e violenze e che avevano chiesto asilo nel nostro Paese e alle quali l’Italia aveva concesso la protezione umanitaria.

Famiglie e bambini ospitati in Centri di Accoglienza e che erano in attesa di avere un posto
nel virtuoso circuito di seconda accoglienza Sprar.

Con l’entrata in vigore del “Decreto sicurezza” gli vengono chiuse le porte dello SPRAR e gli
viene revocata l’accoglienza dai centri in cui erano ospitati.

L’associazione di promozione sociale kyanos raccoglie le disponibilità di singoli e famiglie
viterbesi ad ospitare temporaneamente I richiedenti asilo e gli immigrati titolari di permesso di soggiorno per motivi umanitari ed i fuoriusciti dai progetti di prima accoglienza.

Le persone che accoglieranno saranno seguite per tutto il periodo dai volontari
dell’associazione Kyanos.

Per info e adesioni :
[email protected]
Aiutateci ad aiutare».

Commenta con il tuo account Facebook