L’ubicazione dell’impianto in prossimità del centro abitato di Grotte Santo Stefano solleva molti dubbi – così in una nota il vice sindaco Enrico Maria Contardo.

Sia sull’impatto che questo potrebbe avere sulla viabilità, ma soprattutto sulla qualità della vita dei cittadini. Preoccupa la vicinanza a punti nevralgici della frazione, le prime abitazioni distano 350 metri, gli impianti sportivi 900 e 1250 metri l’istituto scolastico.

Sono chiaramente a favore delle energie rinnovabili, ma sempre nel rispetto della salvaguardia della salute dei cittadini. Ho incontrato alcuni rappresentanti del comitato che si è costituito per tutelare l’ambiente e il territorio grottano.

In qualità di vice sindaco mi impegnerò affinchè tutti gli organi preposti valutino attentamente i rischi per la salute pubblica e l’impatto ambientale di questo tipo di impianti. Perchè la qualità dell’aria che respiriamo – conclude Contardo – rappresenta un indice di benessere molto importante per il cittadino.

Commenta con il tuo account Facebook