Carabinieri Forestali, sequestrano l’area e individuano il responsabile

I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Viterbo, durante lo svolgimento dell’attività di prevenzione e repressione dell’abbandono di rifiuti nelle zone periferiche della città di Viterbo, hanno rilevato un incendio di rifiuti in loc. Strada Riello, nonostante la giornata piovosa. L’incendio stava interessando rifiuti già abbandonati nel tempo nella zona. L’area è stata posta sotto sequestro e sono state avviate subito le indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Viterbo, per l’individuazione del responsabile del gesto.

Nella stessa giornata è stato individuato il responsabile e quindi segnalato all’A.G. in stato di libertà per il delitto di combustione illecita di rifiuti, di cui all’Art. 256 bis del D.Lgs 152/06, punibile con la reclusione da due a cinque anni e il pagamento delle spese per la successiva bonifica.

Purtroppo il fenomeno dell’abbandono di rifiuti urbani e non persiste nelle aree periurbane del capoluogo, ma il gesto di incendiare gli stessi potrebbe causare ulteriori danni alla salute pubblica a causa delle emissioni particolarmente nocive derivanti dalla combustione.